Cerca

mondiali u20

Italia, Carnesecchi stoppa il Giappone: azzurri agli ottavi

La Nazionale Under 20 chiude il girone con un pareggio che vale il primato. Decisivo il portiere dell'Atalanta che para un calcio di rigore

30 Maggio 2019

Italia, il pari col Giappone vale gli ottavi ©figc.it

Italia, il pari col Giappone vale gli ottavi ©figc.it

Italia, il pari col Giappone vale gli ottavi ©figc.it

Missione compiuta per la Nazionale Under 20 ai Mondiali di categoria in Polonia. A Bydgoszcz, l’Italia di Paolo Nicolato soffre non poco contro il Giappone ma alla fine ottiene il punto che serviva per aggiudicarsi il primato del girone B. Decisivo il rigore parato nel primo tempo, come contro l’Ecuador, questa volta però da Carnesecchi. Un pareggio fondamentale per evitare agli ottavi alcune big quali Argentina o Portogallo, sfidato lo scorso anno in Finlandia nella finale europea persa ai tempi supplementari (3-2). Ora sulla strada degli Azzurrini, domenica 2 giugno al Gdynia Stadium alle ore 17.30, ci sarà la terza classificata di un girone tra A, C o D. Un traguardo tutt’altro che scontato vista la caratura delle avversarie presenti in un gruppo considerato tra i più equilibrati alla vigilia.


La sfida contro i nipponici è stata per Nicolato anche l’occasione per effettuare un po’ di turn over, sia per ridare benzina a molti interpreti finora protagonista e sia per tenere sott’occhio la situazione ‘cartellini gialli’: erano infatti 7 i calciatori diffidati (Pellegrini, Ranieri, Gabbia, Scamacca, Capone, Bellanova e Delprato) e l’annullamento delle singole ammonizioni subite sarebbe scattato dopo gli ottavi. A disposizione del selezionatore italiano anche Davide Bettella, reduce dagli impegni societari dopo aver giocato i play off persi dal Pescara e presente in questi ultimi anni nei successi delle Nazionali giovanili.Tante dunque le novità di formazione nell’undici titolare: chance per Carnesecchi tra i pali, in difesa oltre a Bettella l’unica conferma è Tripaldelli con Candela e Buongiorno a completare la linea arretrata. A centrocampo promossi Alberico e Colpani con Frattesi nel ruolo di interno sinistro. In attacco l’inedito trio formato da Olivieri, Gori e Capone.


L'Italia, imbattuta, vola agli ottavi ©figc

Le maggiori motivazioni hanno fatto ovviamente la differenza nella prima frazione, con i nipponici che, tranne il clamoroso retropassaggio di Kobayashi (che per poco non beffa Wakahara), vanno a più riprese vicini al vantaggio. L’opportunità più importante per la Nazionale di Kageyama capita al nono a Ito che, dopo il fallo da rigore di Buongiorno su Tagawa, si fa neutralizzare da Carnesecchi, bravissimo ad intuire la traiettoria del pallone come successo tre giorni prima a Plizzari contro l’Ecuador. Poche le sortite offensive nel primo tempo dei ragazzi di Nicolato che nella ripresa sfiorano il gol con la punizione di Colpani e poi con Olivieri, sul quale è reattivo Wakahara.

Nel finale gli Azzurrini gestiscono bene il pallone correndo pochi pericoli e blindando il risultato sullo 0-0. La Nazionale di Nicolato conclude così con sette punti la fase a gironi, due in più proprio del Giappone, tre rispetto all’Ecuador, vittorioso in contemporanea contro il Messico per 1-0. Una prova sofferta che certifica ancora una volta la forza del gruppo azzurro, al di là dei singoli. “Abbiamo cambiato tutto ma non abbiamo cambiato lo spirito – ha affermato a fine partita Nicolato – Nonostante una formazione variata in nove undicesimi e anche nel modulo, i ragazzi hanno risposto bene. Lo spirito che li sta contraddistinguendo è rimasto immutato che è quello di avere la determinazione per andare fino in fondo nella manifestazione”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE