Cerca

focus

Raul Moro e Falbo, quanto è dolce la prima volta

I due giocatori biancocelesti hanno trascinato la squadra alla vittoria nella difficile trasferta partenopea

19 Dicembre 2019

In foto Falbo @GazzReg

In foto Falbo @GazzReg

In foto Falbo @GazzReg

La prima volta non si scorda mai e la scorsa settimana, di prime volte, ce ne sono state tante e tutte indimenticabili. Partiamo da chi ha vissuto la settimana perfetta, di quelle da segnare sul calendario con i post-it, appendendoselo in camera. Stiamo parlando di Luca Falbo. Il tuttofare della Lazio di Menichini è stato il grande protagonista della settimana in casa biancoceleste. Giovedì' l'esordio con la Prima Squadra in Europa League, domenica la prima gioia con la maglia biancoceleste. Ma andiamo con ordine, partendo da quel momento in cui mister Simone Inzaghi si gira verso la panchina e decide di far vivere un sogno ad occhi aperti ad un ragazzo che si è meritato tutto questo. Era il minuto 74 quello che rimarrà impresso nella memoria del giovane calciatore capitolino. Un premio che si è guadagnato col sudore, con la corsa, con la capacità di lasciare tutto in campo. Ma la grande qualità di Falbo è soprattutto l'umiltà. Quell'umiltà che lo ha fatto scendere in campo con la Primavera con lo stesso spirito con il quale è sceso in campo in Europa con la maglia della Prima Squadra. E quell'umiltà l'ha ripagato ancora una volta, con la prima gioia con quella maglia addosso. Un gol che ha permesso alla squadra di Menichini di pareggiare una sfida pesantissima e che soprattutto ha dato la possibilità alla Lazio di ribaltare la sfida. Ma quella di Falbo non è stata l'unica prima volta della settimana. C'è anche un ragazzo spagnolo che con il suo primo gol con la squadra capitolina ha regalato i tre punti nello scontro diretto. Stiamo parlando di Raul Moro. Il calciatore arrivato quest'anno dal Barcellona è alla quarta presenza da titolare (con Roma e Torino è però dovuto uscire al 10' del primo tempo) e con il Napoli si è tolto lo  sfizio di gonfiare la rete per la prima volta. La prima parte di stagione è stata caratterizzata da un transfer che non sembrava voler arrivare. Da quando ha messo piede in campo però, il giovane calciatore spagnolo ha fatto capire fin da subito perchè la società ha puntato su di lui. Tecnica e classe al servizio di una squadra che ne aveva disperatamente bisogno. Falbo e Moro stanno crescendo con la Lazio, intanto si godono la settimana perfetta. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE