Cerca

Focus

Roma: un en plein da record. Non succedeva dal 2014

Un inizio di campionato perfetto per i giallorossi: sei vittorie nelle prime sei giornate, l'ultima volta accadde sei anni fa

04 Novembre 2020

Roma: un en plein da record. Non succedeva dal 2014

La Roma festeggia contro la Juve ©De Cesaris

Un inizio campionato perfetto della Roma, un avvio di stagione che fa sognare i ragazzi di Trigoria. Sei vittorie consecutive nelle prime sei giornate: 21 gol fatti, 8 subiti e la consapevolezza di essere la squadra da battere, nonchè la favorita per la vittoria finale. Andando a ritroso nel tempo, aumenta ancor di più il valore di questo primo mese e mezzo di sfide. Dopo sei partite, nella scorsa stagione la Roma aveva conquistato "solo" 12 punti con quattro vittorie e due sconfitte, frutto di una difesa che faceva acqua da tutte le parti. I giallorossi incassavano così tanto che dopo tre partite la casella delle reti subite recitava un eloquente "9" per quello che si rivelava come il peggior avvio di campionato negli ultimi dieci anni (Clicca qui per saperne di più). Passa il tempo, cambiano i giocatori ed ecco che tutto si trasforma. Da un record in negativo ad uno in positivo. Ma continuiamo ad andare indietro nel tempo: nell'annata 2018/2019 la Roma conquistò 15 punti, un bottino importante, ma non come quello attuale. La stagione prima erano invece 13 le lunghezze acquisite, e l'anno precedente ancora peggio, con la "miseria" di 10 punti ottenuti sui 18 disponibili. Nel 2015/2016 la formazione capitolina si trovava a quota 16 e nel 2014/2015 - finalmente arriviamo - dopo sei partite giocate la Roma era a punteggio pieno.

Lorenzo Pellegrini ai tempi della Primavera ©GazReg

Alla fine dei conti fu il Torino a cucirsi sulla maglia il tricolore, ma dalle parti di Trigoria quell'annata si rivelò una tra le più prolifiche in termini di calciatori che poi si affermeranno nel grande calcio. A partire dalla difesa in Serie A arriveranno Arturo Calabresi, ora al Bologna ed i centrali dello Spezia: Elio Capradossi e Riccardo Marchizza. A centrocampo spicca un certo Lorenzo Pellegrini, che sappiamo bene attualmente cosa sta facendo. Concludendo con il reparto offensivo troviamo Antonio Sanabria, attualmente al Real Betis, Marco Tumminello, di proprietà dell'Atalanta ma in prestito al Pescara (purtroppo sta adesso sta facendo i conti con l'ennesimo grave problema al ginocchio) e Daniele Verde, esterno d'attacco che l'AEK Atene ha girato allo Spezia. Di giocatori che potrebbero compiere percorsi simili rispetto ai ragazzi citati poco fa Alberto De Rossi ne ha eccome. Certo, siamo solo alla sesta giornata e sei vittorie consecutive non certificheranno sicuramente l'arrivo di qualche elemento in Serie A, ma le qualità per quel tipo di cammino si intravedono e anche Paulo Fonseca pare se ne stia rendendo conto. Negli ultimi impegni della prima squadra, infatti, a rotazione sono stati convocati molti giovanotti della Primavera. Giovedì alle 18.55 la Roma affronterà il Cluj per il match di Europa League, Nicola Zalewski sarà sicuramente convocato, la sera del 5 novembre potrebbe diventare una delle notti più bella della sua vita.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni

Dalle altre sezioni