Cerca

primavera 1

Segnali di Lazio al Fersini, ma il Genoa strappa un punto

I biancocelesti vanno sotto, ribaltano tutto ma poi vengono frenati dal gol di Marcandalli

10 Marzo 2021

14a GIORNATA - 10 marzo 2021

Lazio 3 - 3 Genoa
Genoa

Il Genoa strappa un punto a Formello

LAZIO Furlanetto 6, Floriani Mussolini 6.5, Ndrecka 6, A.Marino 6 (40’st Guerini sv), Armini 7, Franco 7, Cerbara 6, Bertini 6 (18’st Nasri 6), Tare 6 (33’st Cesaroni sv), Shehu 7, Czyz 4.5 PANCHINA Pereira, Peruzzi, Pino, Pica, T.Marino, Campagna, Marinacci ALLENATORE Menichini

GENOA Agostino 5.5, Maglione 6 (38’pt Dellepiane 6), Zaccone 6, (10’st Marcandalli 7) Gjini 5.5 (31’st Della Pietra 6), Piccardo 5.5, Dumbravanu 6.5, Cenci 6.5 (31’st Zielski sv), Turchet 6.5, Estrella 7.5, Bosaggio 6, Kallon 7 PANCHINA Tononi, Della Pina, Boli, Serpe, Zenelaj, Chiricallo, Conti ALLENATORE Chiappino

MARCATORI Estrella 15’pt (G), Franco 35’pt rig. (L), Kallon 41’pt (G), Shehu 14’st (L), Armini 17’st (L), Marcandalli 34’st (G)

ARBITRO Fiero di Pistoia, 6 ASSISTENTI Del Santo Spataru di Siena e Meocci di Siena

NOTE Espulsi Czyz (L) Ammoniti Tare, Bertini, T.Marino, Agostino, A.Marino Angoli 5-1 Fuorigioco 0-1 Rec. 1’pt, 4’st

La Lazio gestisce, il Genoa segna. Potrebbe essere riassunto così il match visto oggi sul prato del Fersini, una partita di totale equilibrio che ha visto i biancocelesti sfoggiare un buon calcio fermato però dalla concretezza dei liguri davanti alla porta. Approccio di studio per le due compagini, con la Lazio che sembra più convinta nel proiettarsi nell’area avversaria. Poche le occasioni interessanti nei primi dieci minuti da una parte e dall’altra ma i biancocelesti mostrano una determinazione maggiore rispetto agli ospiti. Al 13’ bravo Cerbara ad infilarsi tra tre avversari e a guadagnare una punizione da ottima posizione: sul pallone va Bertini che trova barriera piena. Al 15’ però è il Genoa che come un fulmine a ciel sereno passa in vantaggio: imprecisa la difesa laziale, Kallon tra tre avversari riesce a servire Estrella che a tu per tu con Furlanetto non può sbagliare. I ragazzi di Menichini accusano il colpo ma non abbassano i ritmi: al 30’ brutta incomprensione tra Ndrecka e Cerbara in area che sprecano così una buona occasione per riportare il match in parità. A dieci minuti dalla fine il risultato continua a rivelarsi bugiardo perché il reparto difensivo allenato da Chiappino si trova costantemente in difficoltà e al 34’ regala alla Lazio un rigore netto per fallo di Gjini su Cerbara: sul dischetto va Damiano Franco che non sbaglia. Sul finale grandissima chance ancora per il Genoa: Kallon serve addirittura col tacco Estrella che fortunatamente per la Lazio la spara alta. I due attaccanti sfoggiano ancora un’ottima intesa e anche Kallon si regala la gioia del gol: al 41’ va a prendersi il pallone, supera due avversari, dribbla anche Furlanetto e a quel punto è facilissimo infilare il pallone nella rete. Nella ripresa Zaccone infortunato lascia il posto a Marcandalli mentre la Lazio continua a spingere seppur con ritmi meno forsennati rispetto ai primi quarantacinque minuti e al 14’ regala del calcio spettacolo con Shehu: gol pazzesco del numero dieci che da fuori area stoppa il pallone, controlla e col mancino lancia un missile imprendibile per Agostino. Tre minuti dopo quella che si vede sul campo del Fersini è tutta un’altra partita perché è il Genoa chiamato ad inseguire i biancocelesti: occasione per Shehu che al limite dell’area prova il tiro poi fermato dalla difesa, nella mischia ci prova Mussolini con un brutto tocco ma Armini ne approfitta e trova la zampata vincente. Al 25’ buona occasione per Shehu su punizione dalla destra, messa in angolo da un attento Agostino. Il risultato continua a rimanere in bilico con numerose occasioni per entrambe le squadre e al 34’ la rimonta laziale è resa vana dal gol di Marcandalli: quando l’azione sembrava conclusa e la palla uscita dal campo Estrella è bravo a tenerla in campo e a servire il compagno che davanti alla linea di porta non sbaglia. I biancocelesti concludono il match con un uomo in meno per l’espulsione di Czyz troppo nervoso nei confronti dell’arbitro. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

# Squadra Punti G V N P GF GS

EDICOLA DIGITALE