Cerca

primavera 2

Lazio, Calori duro dopo la sconfitta con la Reggina: "Le scuse non sono ammesse"

Ko molto pesante per i biancocelesti, che adesso vedono il Cesena avvicinarsi in classifica quando manca meno di una settimana allo scontro diretto con gli emiliani

28 Febbraio 2022

Alessandro Calori

Alessandro Calori, allenatore della Lazio (©GazReg)

Sabato fortememente amaro per la Lazio di Alessandro Calori, che si è fermata dopo la striscia di sei vittorie consecutive ottenute negli ultimi due mesi. Al Fersini difatti la truppa biancoceleste ha visto la Reggina festeggiare una vittoria inaspettata ed incredibile dei calabresi, in corsa per la lotta salvezza davanti alla corazzata capitolina. Davide contro Golia, l’acuto di Carlucci, ex Roma tra l’altro, ha steso le aquile, che ora vedono il Cesena molto vicino, ad un punto distanza con anche una gara in meno rispetto a Bertini e compagni. Sulla sfida è voluto tornare proprio mister Calori, analizzando così i motivi della debacle dei suoi presso i canali ufficiali del club. “Se non sei bravo a spostare dalla tua parte partite in cui domini, poi il rischio di perdere diventa realtà. Siamo stati veramente poco concreti sotto porta, non sfruttando molte occasioni create. Nonostante le diverse assenze, lo svolgimento dell’incontro non è stato ben letto dalla squadra, sebbene pensi che questo ko non sia meritato”. Risultato che spaventa particolarmente la Lazio, visto che settimana prossima non si potrà concedere nulla al Cesena, nello scontro diretto per la corsa alla promozione diretta in Primavera 1. “Arrivare al big match con qualche punto in più sicuramente ci avrebbe aiutato maggiormente, ma non abbiamo dato seguito al nostro percorso, e adesso dobbiamo lottare per difendere il primato. Le scuse non sono ammesse, se si vuol stare davanti a tutti però è fondamentale capire che ogni settimana devi sempre dimostrare qualcosa in più rispetto ai tuoi avversari”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE