Cerca

Dopo Gara

Lazio, Calori dopo il Frosinone: "Grande vittoria. La dedica è per Daniel Guerini"

Successo veramente importante per i biancocelesti nello scontro diretto con i ciociari, tanto da aver convinto a pieno anche il tecnico delle aquile

28 Marzo 2022

Alessandro Calori

Alessandro Calori, allenatore della Lazio (©GazReg)

Nel periodo più complesso e difficile della stagione la Lazio ha tirato nuovamente fuori gli artigli, dimostrando la sua forza mentale, nonché l’ottimo livello tecnico. Al Fersini erano già tutti pronti ad allestire il funerale alla truppa di Alessandro Calori, reduce da un solo punto nelle ultime quattro, viste le tre fragorose sconfitte con Reggina, Cesena e Spezia. Sembrava essersi perso quel filone magico, che aveva condotto le aquile a vincerne sei di fila, ma invece contro il Frosinone si è tutto risanato, grazie ad una prestazione quasi perfetta, come sottolineato dal tecnico biancoceleste presso i canali ufficiali del club. “Il peso di questa vittoria è indicibile, considerando anche che venivano da un mese infernale, dove le nostre certezze si erano un po’ perse. L’atteggiamento dei ragazzi è stato encomiabile, si sono aiutati tra di loro, giocando da vera e grande squadra, portandosi a casa lo scontro diretto. Di certo non avere l’abitudine della sconfitta ci ha portato a perdere qualche punto di troppo, calcolando anche le diverse assenze nel reparto arretrato”. Proprio quest’ultimo è stato l’aspetto che più ha sorpreso, l’ottima impostazione difensiva dei capitolini nonostante i molti giocatori costretti ai box. “In difesa abbiamo una vera emergenza. Prima di questo mini calvario stavamo facendo bene, concedendo pochissimo, poi siamo entrati un fase complicata, ma adesso le cose sono decisamente migliorate. Sicuramente il carattere non è mancato, visto che ognuno si è messo a disposizione per quello che serviva. Jorge Silva lo abbiamo chiamato all’ultimo siccome non potevamo schierare neanche Floriani Mussolini. La sua disponibilità immediata non è mancata, dandoci un importante mano nelle retrovie. Spero ovviamente di recuperare più di un tassello per il rush finale, soprattutto ora che le defezioni cominciano ad esser tante”. Infine Calori ha voluto dare un ultimo doveroso saluto a Daniel Guerini, ad un anno dalla tragica scomparsa. “Un pensiero è sicuramente rivolto anche a Daniel Guerini. Quando la settimana scorsa siamo andati alla messa in suo ricordo con lo staff e lo squadra mi sono commosso, capendo sin da subito quanto il ragazzo fosse speciale per tutto l’ambiente, soprattutto per i compagni”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE