Cerca

Primavera 1

Roma, Guidi sprona i suoi in vista del Napoli. "Dobbiamo continuare su questa strada"

Attraverso i canali ufficiali del club il tecnico giallorosso ha voluto ribadire i progressi delle ultime due gare, facendo comunque notare la difficoltà della sfida

09 Settembre 2022

Federico Guidi

Federico Guidi, allenatore della Roma Primavera (Foto ©De Cesaris)

Snodo importante per il campionato giallorosso quello di domani, visto che si scenderà su uno dei campi più difficili del girone. Ad aspettare la squadra capitolina ci sarà infatti il sempre insidioso Napoli, già avversario doloroso nella passata stagione quando, tra mille polemiche, passò di misura al Tre Fontane, garantendosi tre punti preziosissimi in ottica salvezza. Federico Guidi comunque si aspetta dei responsi importanti, considerando che la sua Roma non ha ancora vinto tra le mura amiche, ma quando è andata fuori è sempre tornata con il bottino pieno- Cesena ed Atalanta ne sanno qualcosa- nonostante poi la sconfitta con il Bologna ed il pari con il Torino nella Capitale. Adesso servirà dare la giusta continuità davanti a dei partenopei pronti a dire la loro come dichiarato dal tecnico romanista. “Gli azzurri sono un avversario sempre ostico, dal mio punto di vista inoltre hanno raccolto anche molto di meno di quanto meritassero. Nella gara con il Liverpool di Youth League hanno mostrato una performance veramente di alto livello contro un avversario di prima classe, proprio per questo dovremmo stare attenti. La loro posizione in classifica è dettata da un campionato super equilibrato, ma noi siamo chiamati a scendere in campo con il giusto atteggiamento per continuare a percorrere la strada intrapresa”. Sul come i lupi invece dovranno affrontare questo impegno l’ex tecnico della Fiorentina ha voluto sottolineare i progressi delle ultime due sfide, mantenendo fissi i suoi capisaldi. “Senza ombra di dubbio noi dobbiamo cercare sempre il dominio del gioco, avere spesso la palla tra i piedi, di modo anche da far sviluppare migliori caratteristiche e capacità tecniche ai giocatori, accrescendo quindi il loro bagaglio in vista anche di un possibile approdo nel calcio dei grandi. Creare diverse occasioni per far gol, dettando i ritmi di gara, dobbiamo puntare a quello. Rispetto alla trasferta di Cesena voglio una squadra già pronta mentalmente nel primo tempo, evitando di apparire compassata, cosa che non è affatto. Nelle ultime due con Atalanta e Torino il sentiero intrapreso è quello giusto, dare continuità domani è di grande importanza”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni