Cerca

l'intervista

Paraschiv: 'Cerveteri è casa mia, un onore essere capitano'

L'attaccante verde-azzurro si proietta alla prima sfida di campionato con parole d'amore verso il club. Il patron Mazzarini chiede una grande cornice di pubblico

30 Agosto 2017

Daniel Paraschiv

Daniel Paraschiv

Daniel Paraschiv

“Vogliamo entusiasmo, vogliamo i nostri tifosi allo stadio”. Aveva suonato la carica mister Cotroneo, tecnico del Città di Cerveteri. Ed ora che parte la stagione ufficialmente, dopo le amichevoli estive, c’è bisogno del supporto del pubblico per sostenere i ragazzi verde-azzurri che hanno lavorato sodo ad agosto per prepararsi al meglio. Domenica prossima i cerveterani esordiranno all’Enrico Galli, contro Accademia Calcio Roma, formazione che lo scorso anno ha vinto il campionato di I°Categoria. Mister Carlo Cotroneo ha iniziato ad affinare gli schemi. I suoi calciatori sono tutti motivati e vogliono iniziare l’annata nel migliore dei modi. L’attaccante Daniel Paraschiv è il capitano del Città di Cerveteri, ed è molto carico. “Siamo una squadra composta da giovani – commenta Paraschiv – e già domenica affronteremo una realtà che ha degli elementi esperti, oltre ad essersi rafforzata con degli acquisti mirati. Noi dovremmo mantenere sempre la concentrazione altissima e lottare su ogni pallone. Del resto il nostro mister ci sta preparando bene. Questa è casa mia, sono onorato di essere il capitano del Cerveteri. Dopo 7 anni sono ancora qui a sudare per questa maglia”. Sono fuori dal gruppo ancora la punta Danilo Rinaldi e il centrocampista Gabriele Lancianese. Il primo deve recuperare da un brutto infortunio ai legamenti: ne avrà almeno ancora per un paio di mesi. Il secondo ha rimediato una frattura del metatarso nell’amichevole a Montespaccato e per lui lo stop forzato ai box è di oltre un mese. Lo storico massaggiatore Franco Del Bello continua a seguire i due e gli altri del gruppo che devono smaltire gli affaticamenti della preparazione atletica. Tornando a domenica, si giocherà alle ore 11. Anche la dirigenza si aspetta molto da questi giovani e anche dagli sportivi cerveterani che ci si augura possano sin da domenica arrivare al Galli per sostenere la squadra. “Ci contiamo davvero – parla il presidente, Mauro Mazzarini – sarebbe ottimo, nella prima in casa, avere tutto il nostro pubblico a fianco. E poi non c’è il campionato in serie A per la pausa della Nazionale, il tempo è buono, ci sono tutti gli ingredienti”. Il patron del Cerveteri si sofferma anche sulla rosa. “Forse manca ancora qualcosina, dobbiamo individuare qualche elemento nel reparto offensivo. Dietro e a centrocampo ci sono diverse soluzioni invece. La squadra gioca bene, tanto è vero che con avversari di categorie superiori, come avvenuto in estate, ci siamo espressi al meglio”.


A completare la prima giornata di campionato sfide molto interessanti, tra cui Atletico Ladispoli-Aranova e poi Fiumicino-Ottavia, Grifone-Ronciglione, Montefiascone-Canale Monterano, Maccarese-Compagnia Portuale, Santa Marinella-Pescatori Ostia e nel pomeriggio a completare il quadro Montalto-San Lorenzo e Vigor Acquapendente-Bomarzo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE