Cerca

presentazione

Pierangeli: "Operare con logica". Di Giovanni: "A Tivoli perché..."

Nel corso della presentazione di mercoledì hanno parlato anche dg e allenatore, seguiti dal prof. Bracaccia e Avanzi

05 Luglio 2018

Edoardo Avanzi e Andrea Di Giovanni ©GazReg

Edoardo Avanzi e Andrea Di Giovanni ©GazReg

Edoardo Avanzi e Andrea Di Giovanni ©GazReg

Durante la presentazione ufficiale della Tivoli Calcio 1919, sono intervenuti anche il direttore generale Bruno Pierangeli e l'allenatore della prima squadra Andrea Di Giovanni. "Dove possiamo arrivare? - esordisce il dg - In alto, ma passo dopo passo, mettendo da parte i personalismi e seguendo una logica. Vogliamo crescere, ma senza fretta: mattoncino dopo mattoncino diventeremo grandi". E il tecnico ex Montespaccato scalpita: "Non vedo l'ora di iniziare. Conosco la piazza di Tivoli, avendo fatto anche il calciatore, e negli ultimi anni mi sono sempre chiesto Come mai non hanno una prima squadra di un certo livello? La mia ossessione è quella di vincere e quando è arrivata la chiamata della Tivoli 1919 ho pensato: sono nel posto giusto al momento giusto". Anche l'allenatore in seconda Edoardo Avanzi, fedelissimo di Di Giovanni, è pronto per questa nuova sfida: "Ringrazio tutti, la società e in particolar modo mister Di Giovanni per avermi fatto smettere di giocare - dice con ironia Avanzi - Sono contento di essere qui per iniziare l'avventura in amarantoblu". Infine, la chiusura del professor Riccardo Bracaccia che sarà il responsabile del settore giovanile e della scuola calcio. Il suo è un messaggio educativo, rivolto al tipo di lavoro da svolgere con i ragazzi: "Innanzitutto voglio dire che sono onorato di esser stato chiamato per mettere a disposizione la mia esperienza qui. Mi occuperò del settore giovanile e vorrei farlo, prima di ogni altra cosa, all'insegna del fair play, recuperando i vecchi valori dell'educazione e insegnando il rispetto delle gerarchie ai giovani".


Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE