Cerca

focus

Girone B: Tivoli e Palestrina per un centenario da favola

Focus sul gruppo più agguerrito di Promozione. Oltre alle due compagini secolari, in cerca della consacrazione anche Fiano e Vicovaro

27 Agosto 2018

Cangiano e Di Giovanni, sono loro i favoriti per la vittoria del girone B?

Cangiano e Di Giovanni, sono loro i favoriti per la vittoria del girone B?

Ancora pochi giorni di vacanza, poi il pallone tornerà a rotolare sui campi della nostra regione. Dopo un'estate rovente, tra colpi di mercato e le immancabili polemiche post Festa dei Calendari, le squadre iscritte al campionato di Promozione scaldano i motori in vista del semaforo verde di domenica 2 settembre. Sarà battaglia nel girone B della cadetteria laziale, dove oltre alle solite note Fiano Romano e Vicovaro, spazzate via dal Villalba-monstre della passata stagione, nei mesi estivi hanno preso quota le matricole Palestrina e Tivoli. Entrambe con una società solida alle spalle e con due nuovi top allenatori, arancioverdi e amarantoblu si presenteranno ai nastri di partenza con una rosa di primissima fascia e con l'ambizione - neanche tanto nascosta - di centrare il doppio salto di categoria. 

Cangiano e Di Giovanni, sono loro i favoriti per la vittoria del girone B?


D'altronde, Sasà Cangiano è tornato a Palestrina proprio per "sdebitarsi" con il club che lo aveva consegnato alla ribalta anni fa, consapevole del sogno del patron Cristofari e di un'intera città: andare in Eccellenza. E il mercato estivo del Palestrina si è mosso proprio in questa direzione, con la dirigenza che ha messo a disposizione del tecnico ex Unipomezia giocatori del calibro di Compagnone, Marini e Proietti (ex Colleferro), solo per citarne alcuni. Nell'elite del calcio regionale vuole ritornarci anche Andrea Di Giovanni, che nel progetto della Tivoli ci crede a tal punto da aver convinto anche suo figlio Daniele a sposare il progetto della nuova dirigenza tiburtina. Insieme all'estroso esterno classe '91 sono arrivati alle dipendenze dell'ex Montespaccato top player come Fiorini, Proietti (quello ex Ostiamare) e Petricca ad alimentare le speranze della calda tifoseria locale, che aspetta da tempo di poter tornare ad infiammare gli stadi più prestigiosi della regione e non solo. Palestrina e Tivoli giocheranno un calcio offensivo e spregiudicato, su questo non ci piove, e ad accomunare le due ambiziose matricole c'è anche una curiosità: entrambe fondate nel 1919, si apprestano a festeggiare il proprio centenario.

Mezzo gradino più in basso, nella griglia di partenza del girone B, si posizionano - ipotizza chi scrive - Fiano Romano e Vicovaro. I rossoblu possono ripetere le gesta della passata stagione, ma dovranno risolvere quanto prima l'incognita del bomber: dopo l'addio di Pangrazi, aleggia ancora qualche dubbio sul profilo del prossimo centravanti che Patrick Giannetti (innesto top) e compagni dovranno mandare in gol. Sulla Tiburtina arancioverde, invece, i supporter fremono per vedere all'opera proprio Angelo Pangrazi, il fiore all'occhiello della campagna acquisti del patron Maugliani: con lo zoccolo duro della "vecchia" rosa, più qualche innesto di livello come Neroni, il Vicovaro ha tutte le carte in regola per combattere al vertice. In chiave play off, occhio anche al Sant'Angelo Romano che cambia pelle quasi ogni anno, ma che a fine campionato è sempre lì a dar fastidio alle big. Altre due outsider per il podio potrebbero essere l'Accadmia Calcio Roma della stella Iannotti e la Vis Subiaco.  Proveranno a fare bella figura anche le altre neo promosse Giardinetti e Settebagni, così come Licenza e Maglianese dopo una buona sessione di mercato dovranno confermare quanto di buono fatto nel 2017-18.  Ci si aspetta qualcosa di più, infine, dal Cantalice, che non dovrebbe avere problemi a conquistare una tranquilla salvezza, e dal nuovo Guidonia targato Nicola Antognetti.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE