Cerca

il punto

CPC sotto shock, ma la testa è al campionato: domenica la Vigor

I portuali, colpiti dalle vicende extra calcistiche riguardanti l'ex patron Presutti, preparano l'esordio ad Acquapendente

28 Agosto 2018

La Vigor Acquapendente, prossimo avversario della CPC alla prima di campionato (foto tusciaweb)

La Vigor Acquapendente, prossimo avversario della CPC alla prima di campionato (foto tusciaweb)

Sicuramente sotto shock ma con la consapevolezza che, al campionato mancano poco più di cinque giorni, la Compagnia Portuale si appresta ad affrontare la settimana che porta alla trasferta verso il Dante Vitali di Acquapendente. La prima di campionato vedrà la Roja impegnata sul terreno di gioco, in erba naturale, di una candidata, come la Cpc, alla vittoria finale del girone A. L’umore in casa dei portuali non è di sicuro dei migliori ma la voglia di debuttare al meglio, al cospetto di una big come la Vigor di mister Fatone, è indubbiamente tanta. Per questo, nella giornata odierna, alla ripresa degli allenamenti in programma alle ore 17 al Tamagnini, i calciatori e lo staff della Cpc faranno quadrato, cercando di non farsi condizionare dalle vicende giudiziarie che sta vivendo, l’ormai ex presidente del club Sergio Presutti: un uomo a cui tutti i componenti della società sono, ovviamente, legati in maniera affettiva.

La Vigor Acquapendente, prossimo avversario della CPC alla prima di campionato (foto tusciaweb)
Il precampionato dei portuali è stato positivo, la squadra ha lavorato sodo ed in maniera professionale dal 25 Luglio. I rossi hanno perso solo un amichevole ma nella gara col Santa Marinella dove, Caputo, ha schierato una formazione talmente inedita che, in gare ufficiali molto difficilmente rivedremo in campo dal primo minuto. Capitan Bevilacqua e compagni sono dunque prossimi all’impatto col campionato contro una formazione forte, guidata da un tecnico molto esperto, dotata di una coppia d’attacco straordinaria composta da Manuel Saleppico e dal possente bomber di razza argentino classe 1995 Dante Joaquin Isla Cacciavillani. Il tandem tirrenico formato da Luigi Ruggiero e Giuseppe Tabarini accetterà senza dubbio il probabile guanto di sfida che lancieranno senza dubbio le punte viterbesi. Attacchi atomici certo ma anche squadre complessivamente solide, tecnicamente e tatticamente eccelse: insomma un big-match vero e proprio quello tra Vigor e Cpc, fatto apposta per deviare l’attenzione da vicende che, col campo, hanno veramente poco a che fare.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni