Cerca

L'INTERVISTA

Alatri, Frioni e i suoi giovani "Obiettivo salvezza"

Domenica al "Canale" di Cervaro, prima stagionale dei verderosa ciociari. L'allenatore disporrà di numerosi 'Under'

30 Agosto 2018

SSD Alatri Calcio, Marco Frioni

SSD Alatri Calcio, Marco Frioni

SSD Alatri Calcio, Marco Frioni

Pronti, partenza, via! Poco più di settantadue ore al calcio d'inizio del campionato di Promozione edizione 2018/2019. Per il sesto anno consecutivo l'Alatri sarà tra le protagoniste del girone D, non snaturando la sua filosofia di calcio: linea verde, spazio ai giovani con l'obiettivo dichiarato della salvezza - da raggiungere magari il prima possibile -  alla quale potrà poi far seguito qualche risultato più ambizioso. Marco Frioni, allenatore pro tempore nella scorsa stagione, quest'anno avrà le redini della panchina dei Ciociari, chiamati domenica al primo derby proposto dal calendario: al "Luigi Canale" li attenderà il neopromosso Atletico Cervaro. Ma gli alatresi non hanno dubbi: obiettivo tre punti. 


Torna ad allenare l'Alatri, dopo aver affiancato Fabio Ceci. Contento di guidare da primo allenatore i verderosa?

"Già l'anno scorso ero allenatore, ho lasciato perché non c'erano presupposti per impegni di lavoro, poi coinvolto da amici come Fabio Ceci, mi hanno proposto e ho accettato. Lo faccio ben volentieri e la passione è tornata a prevalere sulle altre cose e sono soddisfatto della scelta". 

La squadra è reduce da un buon ottavo posto, conquistato attraverso le prestazioni del "Chiappitto": quest'anno a cosa può aspirare il suo gruppo?

"Noi non abbiamo la possibilità di ambire a grossissimi risultati, abbiamo cercato di sostituire pedine importanti e la squadra l'anno scorso potenzialmente non poteva fare quel campionato: è stato fatto un lavoro grazie alla grandissima disponibiltà del gruppo, Quest'anno disponiamo di un gruppo più giovane e alcuni sono di poco sopra la soglia "Under". Una squadra giovane e quindi bisogna avere pazienza per abituarsi a certi atteggiamenti e condizioni di squadra e poi guardare dove possiamo arrivare. Il nostro obiettivo rimane la salvezza". 

Settanni e Magliocchetti, Caponera, D'Alessandris, Costa, oltre a conferme importanti: ha gli uomini giusti per raggiungere i risultati?

"Senza dubbio, cerco sempre di trovare delle risposte che possano lasciare anche qualcosa ai ragazzi. Affrontare gli impegni con il giusto atteggiamento. La difficoltà è cercare di avere queste immediate risposte. Se noi riusciamo a calarci subito e a trovare identità in questo campionato ci possiamo divertire oltre a centrare la salvezza. 

Domenica debutto in casa dell'Atletico Cervaro, neopromosso: qual è lo stato di forma dei suoi e che partita si aspetta al "Luigi Canale"?

"Spero che le condizioni siano decenti, non ottimali perché siamo all'inizio e come idea di squadra non siamo rodati al massimo. Considerando che è campionato, temperamento, energie nervose e la grinta faranno la differenza. Incontriamo una squadra entusiasta che si affaccia per la prima volta a questo tipo di campionato, il campo è particolare e dovremmo adattare la mente e la testa a quel tipo di superficie contro una squadra molto ben organizzata con giocatori che hanno militato anche in categorie superiori. Senza dubbio non sarà una partita facile, ma cercheremo di portare a casa i tre punti".


Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE