Cerca

PRE GARA

Guidonia, Antognetti: "Potrebbe essere l'incontro spartiacque"

I giallorossi chiudono il loro 2018 con uno scontro diretto in casa della Spes che la dirà lunga sulle loro potenzialità

21 Dicembre 2018

Il tecnico del Guidonia Nicola Antognetti

Il tecnico del Guidonia Nicola Antognetti

Il tecnico del Guidonia Nicola Antognetti

Il Guidonia si prepara a chiudere il proprio anno solare con uno scontro fondamentale, "spartiacque" come l'ha definito il tecnico Nicola Antognetti. Una partita - contro la Spes Poggio Fidoni - in cui i giallorossi dovranno dimostrare quella crescita caratteriale e mentale che fino a questo momento si è presentata a luci alterne ma che se si palesasse domenica nella visita alla penultima della classe potrebbe garantire all'intero ambiente le premesse per un 2019 assolutamente positivo. "Sapevamo sin dall'inizio che avremmo lottato ogni settimana" - ha affermato Antognetti -. "Abbiamo deciso di fare un percorso basato sui giovani, con la consapevolezza che nell'arco della stagione le difficoltà sarebbero state tante. A differenza di tante squadre che lo dicono soltanto, noi i giovani li abbiamo veramente: giochiamo mediamente con 6/7 under in campo e parliamo di '99, 2000 e 2001. Il problema della classifica viene visto anche in relazione alla rosa a disposizione. Sicuramente è un periodo in cui le cose non vanno come speravamo. E' vero che domenica scorsa abbiamo giocato con il Tivoli che non c'entra niente con questa categoria, però non siamo costanti: alterniamo belle partite ad altre prestazioni mediocri e superficiali. Però dal percorso iniziato ad agosto abbiamo visto i miglioramenti dei ragazzi. Da parte loro c'è partecipazione e la cosa ci fa ben sperare; non è una situazione catastrofica". Cosa si può fare per guardare con ottimismo al 2019? "Bisogna continuare a lavorare, come facciamo in tutte le sedute di allenamento. Poi l'impegno ripaga, e su questo aspetto ho poco da dire alla mia squadra perchè è sempre partecipe e costante nell'applicazione. Però, purtroppo, quando si è giovani si pecca in esperienza, disattenzioni, nel mal interpretare dei momenti delicati. L'auspicio di tutti è quello di continuare così nel lavoro perchè ci sarà un ulteriore miglioramento da parte dei ragazzi, e di conseguenza una situazione di classifica più tranquilla". L'ultima recita prima delle feste è quella più importante, e il Guidonia cercherà di chiudere nel migliore dei modi, con una prova di maturità. "Finire con un risultato positivo sarebbe ottimale anche per fare le vacanze più rilassati, sarebbe importante a livello mentale. Soltanto che domenica andiamo a giocare a Poggio Fidoni contro una squadra abituata a questo campionato, reduce da un risultato positivo nel derby con il Salto Cicolano e un ambiente caldo. Quindi sappiamo le difficoltà che potremo incontrare, senza dimenticare la nostra incognita, perchè non ci sa mai se faremo la partita del secolo o faremo la partita che non ti aspetti. Domenica potrebbe essere la partita giusta per dare quel qualcosa in più, per dimostrare che abbiamo capito come lavorare, come entrare in campo. Potrebbe essere quell'incontro spartiacque che cambia il nostro percorso da qui alla fine del campionato". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni