Cerca

l'intervista

Pian Due Torri, Taddei nuovo patron: "Alziamo l'asticella"

Cambio al vertice del club gialloblù, con il noto imprenditore pronto a far diventare grande tutta la società

15 Luglio 2019

Pian Due Torri (©De Luca)

Pian Due Torri (©De Luca)

Pian Due Torri (©De Luca)

Una passione infinita per il calcio, unita ad un legame viscerale alla realtà calcistica che contraddistingue il quartiere Magliana: la Polisportiva Pian Due Torri. Giorgio Taddei, ex calciatore, è oggi un noto imprenditore che ama mantenere un legame forte con gli amici di sempre, con cui ha vissuto tante battaglie in campo. Taddei sarà a tutti gli effetti, e con molto entusiasmo, il nuovo Presidente ed il Main Sponsor della Polisportiva Pian Due Torri. “Sono felice - racconta Taddei - per questa nuova sfida che ho deciso di intraprendere. Ritrovo molti amici veri ed una buona base da cui ripartire. Ora bisogna lavorare per condurre il PDT verso un campionato di vertice”. L’impatto con la Promozione è stato un mix di piacevole sensazioni e cadute repentine: alla fine i gialloblù sono riusciti a mantenere la categoria. “La nostra realtà - prosegue il nuovo Patron - è atipica ma proprio per questo indubbiamente affascinante. Il PDT è partito dalle categorie più basse sempre ostentando un senso di appartenenza alla maglia marcato. Ora va alzata la così detta asticella: siamo pronti per farlo”. Il direttore sportivo Simone Granati ha già chiuso operazione di mercato importanti. Per il tecnico Andrea “Cholo” Ranaldi è quasi pronta una squadra che può ambire al salto di categoria. “Il nostro DS -analizza Taddei - è molto attivo nel calciomercato capitolino. Ranaldi è una garanzia, la sua esuberanza talvolta trabocca ma è solo passione pura nei confronti dei suoi calciatori che per lui sono come figli. Tra me il Ds ed il tecnico c’è grande unità di intenti. Ci siamo ripromessi di migliorare laddove riteniamo si è commesso magari delle leggerezze. Presente e futuro sono in mano ai giovani di oggi che saranno gli uomini del domani. Contiamo di implementare il nostro settore giovanile grazie anche a sinergie appropriate, con la garanzia che l’amore verso il club farà alla lunga la differenza poiché è parte integrante della nostra vita e della nostra storia sportiva”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni