Cerca

L'intervista

Pian Due Torri parla Granati "Sarà una squadra interessante"

I gialloblù si preparano al secondo anno consecutivo nel campionato cadetto. E c'è anche un talento sudamericano..

05 Agosto 2019

Il mister Ranaldi

Il mister Ranaldi

Il mister Ranaldi

Prima settima di lavoro sul campo per il Pian Due Torri culminata con una positiva amichevole disputata contro l’Ostia Mare (D), terminata 2-1 in favore dei biancoviola di mister Raffaele Scudieri. Buona comunque la prova offerta dai gialloblù anche quest’anno diretti da Andrea Ranaldi. Molti i volti nuovi. Dall’Urbetevere sono arrivati il talento Di Maggio ed il mediano Fassio. Tra i top player esperti ecco Orlandi e Bianchini, oltre a Belfiore (nipote di Scaratti) e Sacchi. Nel settore dei classe 2000 due newentry: l’esterno Ranieri e l’attaccante ex Lupa Roma Palumbo. Ma il fiore all’occhiello della campagna acquisti condotta da Simone Granati proviene dal Sudamerica: si chiama Luis Valencia (tra l’altro a segno contro i biancoviola) ventiquattrenne in uscita dalla compagine colombiana del Deportivo Calì. “Sì -afferma Granati- abbiamo definito un parco giocatori interessante per la categoria. Valencia è un ottimo giocatore che può fare la differenza ma tutto il gruppo assemblato, onestamente, mi piace: sono veramente fiducioso” Accanto al Cholo Ranaldi da quest’anno siederà Fabio Pane nelle vesti di allenatore in seconda; Fabio è il figlio del compianto Nando storico calciatore nonché tecnico in eterno molto stimato nei salotti del calcio romano. “Fabio Pane -prosegue il ds- è una persona eccezionale, nei quadri, con lui, anche Dario Nagni. Sono contento in questa prima settimana di lavoro del clima che si respira all’interno del nostro spogliatoio: un plauso particolare lo voglio fare ai giovani”. Ieri test molto intrigante con l’Ostiamare: domenica altra sfida clou a Civitavecchia contro la formazione di Paolo Caputo.“Con l’Ostiamare -conclude Granati- abbiamo tenuto bene il campo al cospetto di una grande squadra che ci sopravanza di ben due categorie. Dobbiamo lavorare con umiltà e continuare col piglio mostrato sin qui”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE