Cerca

l'intervista

Munaretto ed il ko di domenica "Ripartiremo, ma gli arbitri..."

Il Fiumicino è stato sconfitto dalla Vigor Acquapendente. Il presidente accetta il verdetto, ma ne ha anche per la terna

28 Gennaio 2020

Simone Munaretto

Simone Munaretto

Simone Munaretto

Non è andata come si sperava in casa Fiumicino. Contro la Vigor Acquapendente è arrivata una sconfitta cocente, che ha fatto perdere un po' di distanza dal Cerveteri capolista. Un ko pesante nelle proporzioni, ma che non racconta tutto quello che è successo al Desideri contro l'undici allenato da De Paolis, secondo le parole del presidente rossoblù Simone Munaretto. "Quando si perde 3-0 bisogna prima di tutto farsi un esame di coscienza, evidentemente con le squadre del nostro livello manchiamo un po' di cattiveria. In settimana ne parleremo e vedremo di migliorare. Detto questo, voglio però sottolineare come sia inaccettabile che una partita di questa importanza venga decisa da alcune pesanti sviste arbitrali. Nulla da togliere agli avversari, che hanno preso quanto guadagnato sul campo, facendo un grande secondo tempo e tre gol legittimi. Ho qualche dubbio sul primo gol, ma penso che sia proprio una questione di millimetri riguardo ad un presunto fuorigioco. Il problema che voglio sottolineare riguarda la prima parte di gara. All'interno del 15' De Nicolo mette una palla dentro l'area ed un difensore dell'Acquapendente prende il pallone palesemente con la mano e l'arbitro non ravvisa nulla, con Di Meglio pronto a prendere il pallone per quella che sarebbe stata una clamorosa occasione da gol. Successivamente è stato annullato un gol a Pischedda: gran tiro di Clementucci, la palla sbatte su un avversario, poi sulla traversa il portiere smanaccia e Pischedda segna, con Andrea sicuramente in posizione regolare e non in fuorigioco come segnalato. Insomma, non mi è sembrata una terna all'altezza di una partita così importante. Questo non mi sta bene, perché tutti facciamo i sacrifici in settimana e vedersi condizionare una gara in questo modo, ma non per malafede, ma per scarsa preparazione tecnica e fisica, non è accettabile. E' andata così, il Cerveteri per fortuna ha solamente pareggiato. Noi cercheremo di ricompattarci e ricominciare".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE