Cerca

girone a

Fiumicino-Tolfa, sfida verità. E' il momento di accelerare

La formazione di Di Ruocco per tornare al successo, quella di Pacenza per provare ad inserirsi nella corsa al primato

21 Febbraio 2020

Uno scatto dell'andata ©De Luca

Uno scatto dell'andata ©De Luca

Uno scatto dell'andata ©De Luca

Sarà una giornata assolutamente da non sbagliare per il Fiumicino di mister Luigi Di Ruocco, quella di domenica. Dopo due pareggi consecutivi al Desideri arriverà il Tolfa, formazione che ha ripreso salute dopo un periodo di sbandamento e che si sta facendo minacciosa nei confronti dei primi due posti della classifica difesi oltre che dai rossoblù anche dal Cerveteri. Un vero e proprio scontro diretto (per entrambe) per capire come potrà svilupparsi il campionato da qui in avanti. Sicuramente una vittoria dei biancorossi di Pacenza cambierebbe, e molto, le carte in tavola di un girone in cui è per tutti difficilissimo riuscire a prendere un margine importante. Il Fiumicino sarà in campo senza il suo migliore attaccante, Pischedda, che nello sfortunato match contro il Monte Mario ha rimediato un rosso che lo chiamerà fuori dal match. Ci sarà l'esordio, come annunciato in precedenza, di Antonio Signore, più conosciuto come Junior Cally. Il suo ingresso al campo Desideri sarà anche l'occasione per devolvere l'incasso in favore di una associazione che si occupa della violenza sulle donne. Sicuramente potrebbe tornare ancor più utile rispetto al normale il peso di un giocatore come Ciro Di Fiandra, che andrà comunque valutato prima del fischio d'inizio. Dall'altra parte ci sarà una squadra in salute, anche se nell'ultimo turno di campionato ha visto il suo miglior giocatore solamente a mezzo servizio. Matteo Trincia contro il Ronciglione ha giocato soltanto un quarto d'ora per alcuni problemi ad una caviglia, ma in caso fosse completamente recuperato sarebbe il nemico pubblico numero 1 per Benedetti e compagni. Il capitano è stato chiaro in settimana "La partita contro il Tolfa serve non perderla" ma è innegabile che un successo darebbe modo ai rossoblù di imprimere un nuovo passo al cammino promozione, qualunque sia il risultato di un Cerveteri impegnato sul difficile campo di Montefiascone. Il Fiumicno arriva da due pareggi consecutivi con Ronciglione e Monte Mario. Pareggi dal segno opposto, con il primo arrivato con la squadra due volte avanti, il secondo invece senza riuscire superare le difese dei capitolini. Il Tolfa viaggia su altri ritmi con tre successi consecutivi a scandirne il ritmo due dei quali conquistati con Vigor Acquapendente e Ronciglione (sabato scorso). I collinari sono più in generale in serie positiva da un mese e fuori casa nelle ultime cinque uscite ha vinto per quattro volte. In casa, invece, il Fiumicino non riesce più ad essere quello schiacciasassi ammirato in precedenza, con la vittoria tra le mura amiche che manca dalla prima di ritorno. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE