Cerca

L’Intervista

Thomas Toncelli: “È stata dura stare fuori dal campo”

Parola all’attaccante classe ‘96 del Riano, vincitore del sondaggio per la categoria Promozione

06 Marzo 2020

Toncelli, bomber del Riano © GazReg

Toncelli, bomber del Riano © GazReg

Toncelli, bomber del Riano © GazReg

Tornare in campo dopo un lungo infortunio non è mai facile. Farlo da protagonista, poi, non è da tutti. È la storia di Thomas Toncelli, attaccante del Riano e vincitore del nostro ultimo sondaggio social. Alla prima partita da titolare del 2020, Thomas ha infatti stupito tutti, contribuendo alla nona vittoria consecutiva della formazione di Forte con un assist ed un rigore procurato: “Sono stato fuori due mesi a causa di un brutto infortunio alla caviglia rimediato contro il Guidonia. Inoltre questa era la prima partita in cui avevo la testa libera e non pensavo né ai postumi dell’operazione che ho sostenuto a luglio per risolvere delle tachicardie da sforzo né ai postumi della lesione al flessore, mi sentivo molto bene finalmente. Domenica contro il Settebagni sono rientrato da titolare e non vedevo l’ora perché è stata davvero dura stare fuori così tanto tempo.” Una scelta ben precisa quella fatta in estate dal bomber classe ‘96: conquistare Riano e i suoi tifosi. Una scelta che evidentemente ha dato i suoi risultati ed ha portato Thomas ad essere accolto in un grande gruppo: “Diversi giocatori li conoscevo già e mi avevano parlato di Riano come di un’isola felice: posso confermare che è assolutamente così, stiamo parlando di una società serissima. Devo dire che ho trovato uno spogliatoio composto da giocatori veramente forti con i quali ho legato molto e che mi sono stati vicino durante l’infortunio. Siamo un bel gruppo e stando fuori ho avuto modo di capire cosa significa questa squadra per la gente di Riano. Sono contento della scelta fatta sia in estate sia durante il mercato invernale quando ho deciso di rimanere nonostante le numerose richieste.” L’attaccante, fortemente ispirato da “El Nino” Fernando Torres, ha ripagato la scelta di Forte sul campo e non manca occasione per ribadire chiaramente ciò che pensa: “Il mister ha dimostrato fin da subito grande stima nei miei confronti e me l’ha ribadito domenica, lanciandomi da titolare nonostante non fossi al 100%. Per quanto riguarda i miei obiettivi personali credo che siano facili da definire: migliorarmi costantemente per fare meglio anno dopo anno.”

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE