Cerca

l'intervista

Novauto, Zappavigna "Siamo tutti primi in classifica"

Parola al tecnico che ha scelto di riunire gli allenatori del girone B con un video di sensibilizzazione sulla lotta al Covid-19

12 Marzo 2020

Andrea Zappavigna

Andrea Zappavigna

Andrea Zappavigna

Abbattere qualsiasi barriera dettata dall'agonismo per unirsi, virtualmente, tutti insieme in una battaglia da vincere al più presto. Per tornare a vivere la nostra quotidianità e rivedere in campo gli amici di sempre. Andrea Zappavigna, tecnico della Novauto Pro Roma ci ha pensato un po' su e dopo aver comunicato ai suoi ragazzi di lasciar perdere la loro grande passione ed impegnarsi stando a casa nella sfida del momento, ha chiesto ai suoi colleghi di fare altrettanto, raccogliendo le loro parole in un video per ribadire l'importanza di un comportamento responsabile "Ho voluto dare un segnale di sensibilizzazione con i miei colleghi. Inizialmente avevo parlato con il nostro dottore, Marco Mancinelli, per quello che riguardava solamente la nostra situazione, con lui che dopo l'ultimo allenamento mi ha spinto a parlare con i ragazzi e a farli rimanere a casa. Dopo questo ho pensato che ovviamente non è un problema questo del Coronavirus solamente legato alla mia società, ma a tutti e quindi ho iniziato a chiamare tutti gli allenatori per fare questo video, che ho montato poi con il programma di match analysis che uso per studiare le loro mosse. Insomma, da uno strumento di attacco ad uno di difesa (ride ndr). La loro disponibilità mi ha reso molto felice, ma in alcuni casi, fuori dal calcio vedo ancora troppa superficialità. E questo mi dispiace. Sono uscito per portare fuori casa il mio cane ed ho visto dei ragazzi al parco che giocavano a calcio come se nulla fosse. Mi sembra tutto così assurdo: stiamo vietando qualsiasi cosa, anche il fare sport e poi ci sono persone che si comportano così? Non ha senso. Per questo c'è bisogno di continuare a fare opera di sensibilizzazione e di convincimento verso chi ancora non ha ben capito il rischio che corriamo. Tornando poi al campo voglio ringraziare oltre al dotto Mancinelli che ci è stato vicino, anche la proprietà, ossia la famiglia Svezia. Loro non hanno avuto nessuna esitazione nel dirmi che, quando torneremo in campo, potranno scendere anche dei giocatori senza il minimo allenamento, il risultato non ci interessa. D'ora in poi saremo tutti primi in classifica vincendo contro il virus" Di seguito il video realizzato da Zappavigna ed i suoi colleghi



Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE