Cerca

la rubrica

Vi presento la mia Top 11: le scelte di Nicholas De Santis

Terzo appuntamento con le parole e lo schieramento in campo dei protagonisti, tra aneddoti e tante partite vissute insieme

01 Aprile 2020

Nicholas De Santi (FOTO Ricci)

Nicholas De Santi (FOTO Ricci)

Nicholas De Santi (FOTO Ricci)

Un talento come il suo c'entra abbastanza poco con il mondo dei dilettanti, ma tant'è, il Centro Sportivo Primavera ha colto l'occasione e se lo tiene stretto. Nicholas De Santis ha viaggiato in Europa con la maglia della Roma e nella sua Top 11 menziona anche avversari che ora giocano in campionati di più ampio respiro. La sua squadra poi si snoda tra le sue esperienze nel calcio regionale, ovvero Palocco e, ovviamente, Primavera. "Scelgo il 4-2-4 per giocare in maniera molto offensiva. Ho avuto la fortuna di vedere da vicino tanti ragazzi che oggi giocano a grandi livelli. Chi mi ha impressionato più di tutti è Renato Sanchez, che ho incontrato in Youth League quando lui giocava al Benfica. Era il più forte, senza dubbio. Prendeva palla e saltava avversari senza alcuna difficoltà. Con la Roma poi affrontai anche il Chelsea ed in quella occasione ho avuto la possibilità di vedere Abraham che inizialmente era in panchina, poiché il titolare era Solanke. Loro però non li inserirò, voglio premiare i ragazzi che hanno giocato nei dilettanti. In porta schiero Daniele Rossetti con cui ho giocato al Palocco, poi a sinistra in difesa gioco in casa con mio fratello Manuel, che ha vinto il campionato col San Marino, giocando insieme a Lapadula. Al centro scelgo un giocatore del Primavera, Luca Frattasi, insieme ad uno del Palocco, ossia Edoardo Liberatore. A destra scelgo Riccardo Di Meo, che oltre ad essere bravo è davvero un ragazzo simpatico. A centrocampo oltre a Sanchez inserico Alessandro D'Amico, sempre del Primavera, così come in attacco uno dei posti liberi è per Nicolò Masciangelo, con Thomas D'Aguanno dall'altro lato. Al centro dell'attacco un altro nome del mondo dei professionisti, ossia Patrick Cutrone che ho affrontato quando era al Milan, affiancato da Giacomo Babucci"


Le scelte di De Santis ed il suo 4-24


Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE