Cerca

l'intervista

Aurelia Antica, Porcelli "Volevo fermarmi, ma il club..."

Il direttore sportivo è stato chiamato per gestire la prima stagione nel torneo cadetto, l'idea iniziale era quella di mollare

30 Settembre 2020

Aurelia Antica, Porcelli "Volevo fermarmi, ma il club..."

Luigi Porcelli

Da marzo 2020 tutto è cambiato, superfluo ribadirlo ma necessario ricordarlo. Siamo stati investiti da qualcosa più grande di noi, seppur dalle proporzioni infinitesimali a livello di misure, che ha sconvolto piani e rimodulato le esigenze. Nel mondo del calcio si è vissuto (e ad oggi ancora una tranquillità vera non c'è) con grande apprensione un periodo in cui il dilettantismo ha visto la linea di un ultimo traguardo davvero prossima, ma le varie misure hanno permesso una ripresa, quanto mai salvifica per lo spirito. Luigi Porcelli ha vissuto con trasporto l'esperienza pandemia durante il periodo che tutti noi abbiamo passato ai box, con il pensiero di fermarsi che ha iniziato a farsi largo nella sua mente: troppe difficoltà e preoccupazioni (in sintesi). Poi, però, quel telefono che ha sempre squillato per poter avere la sua collaborazione è tornato a farsi sentire, con la telefonata dell' Aurelia Antica Aurelio, che lo ha scelto per vivere la sua prima stagione nel torneo cadetto. A chiamarlo Mauro Lumaca, il presidente, con il quale aveva già lavorato a Fregene. "Ho parlato conil presidente che mi ha voluto in questa nuova avventura e poi con Claudio Fazzini (attuale dg della realtà capitolina ndr) e le mie titubanze sono svanite. Per me lui (Fazzini ndr) è un'icona. E' stato un grande allenatore ed è una persona dal lato umano e sportivo eccezionale. Mi ricordo del suo Fregene in Promozione: fece grandissime cose. Sapendo che è stato lui a volermi all'interno della società ho accettato ben volentieri di venire a collaborare con loro. Una società in cui il settore giovanile e la prima squadra parlano molto tra loro e di questo voglio ringraziare Baldini, Maravaldi e Perugini. Si lavora con tranquillità e c'è il progetto di far crescere la società in maniera esponenziale". L'obiettivo per ora si chiama Girone C, quello in cui l'Aurelia Antica deve ancora esordire "La pioggia ha fermato la nostra prima gara e quindi ripartiremo domenica dalla partita contro la Virtus Ardea, una squadra che conosco poco e che non ho avuto modo di vedere. Sicuramente però il gruppo che abbiamo costruito pensiamo possa essere adatto a centrare la salvezza, che è il nostro primo obiettivo. Una squadra che è praticamente fatta, stiamo valutando alcune entrate per quello che riguarda gli Under". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE