Cerca

in edicola

Pischedda "Un dilettante non può pensare che questo sia un lavoro"

L'attaccante dell'Ostiantica è dubbioso sulla ripresa del campionato ed invita tanti colleghi a riflettere sul valore del nostro calcio

18 Dicembre 2020

Andrea Pischedda

Andrea Pischedda in una delle sue rovesciate (Foto ©Del Gobbo)

Chi ha qualche anno in più sulle spalle ricorda alla perfezione le rovesciate di Bonimba (Boninsegna) storico centravanti dell'Inter e della Nazionale. I più giovani e chi ama il calcio dilettantistico, invece, trovano la soddisfazione in questo fondamentale con Andrea Pischedda, arrivato in estate all'Ostiantica. L'ex attaccante del Fiumicino ci ha ben abituato a colpirla in area quando la porta è alle spalle. Ogni tanto l'ha messa anche dentro, quest'anno ancora no, ma le opportunità per farlo sono drasticamente diminuite con l'aumentare della curva epidemiologica. Il suo apporto l'ha fatto comunque sentire all'interno del gruppo bianconero, costruito per vincere ed inserito in un girone in cui saranno in poche a lottare per la promozione in Eccellenza. Come e quando, lo scopriremo soltanto tra qualche settimana. Per ora la creatura di Alberto Cerrai è al secondo posto con tre sole gare disputate e 9 punti. All'appello manca una porzione di sfida contro la capolista Palocco, con l'Ostiantica che ha chiuso la prima ora sullo 0-1. Tutto in divenire e tutto da decifrare il campionato che verrà, che per Andrea Pischedda sarà molto dura portarlo a conclusione in maniera regolare. L'intervista integrale sarà disponibile sul giornale in edicola lunedì 21 dicembre, acquistabile anche tramite la nostra edicola digitale.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE