Cerca

L'intervista

Il ritorno della Vis Aurelia, Del Monte delinea la strada "Una salvezza con i nostri giovani"

La formazione di via Ventura ritrova il torneo cadetto dopo sette anni. Obiettivo dichiarato, ora spazio al campo

30 Agosto 2021

Fabio Del Monte

Fabio Del Monte, ds della Vis Aurelia dal 2019

Dopo sette anni la Vis Aurelia ritrova il campionato di Promozione. La società di via Gioacchino Ventura conferma così, con un altro importante passo, la sua crescita esponenziale che l'ha portata a conquistare di nuovo una categoria Elite (con l'Under 14) e ad essere un club pronto ad essere protagonista in tutti gli altri campionati giovanili, con i Regionali che iniziano a star stretti per mole e qualità del lavoro. All'appello mancava solamente una prima squadra che avesse ancor maggior appeal anche all'esterno e adesso anche questo tassello è andato al suo posto. Nella travagliata estate del calcio post (speriamo) lockdown, il club biancazzurro è uno di quelli che per meriti sportivi ha raggiunto il ripescaggio nel torneo cadetto. Insieme al campo del Ceccacci ormai in sintetico, questa è una delle principali novità della Vis Aurelia che si è affidata nuovamente a Fabio Del Monte per la cura della direzione sportiva. Il dirigente biancazzurro ha confermato la bontà della scelta fatta dal club ormai 2 anni fa, dando il suo apporto a quel processo di crescita che tutti si auspicavano. Il suo trascorso lo designava come uomo adatto alla risalita memore del lavoro allo Sporting Tanas ed i risultati lo stanno confermando, ora una nuova sfida: mantenere la Promozione "Dopo tanti anni torniamo in Promozione, un ripescaggio che abbiamo cercato perché, sfruttando anche la novità del nuovo campo in sintetico, è un'opportunità per fare un nuovo passo in avanti. Chiaramente l'obiettivo sarà quello di ottenere la salvezza in un girone molto attrezzato (la Vis Aurelia è stata inserita nel girone c, ndr) con squadre ben costruite. Sarà quindi un campionato difficile che affronteremo con molti giovani. Ma l'obiettivo non è solamente ristretto a questa stagione. Il nostro intento è di lavorare sulla prima squadra premiando i prodotti del nostro vivaio. Avere quindi una squadra in Promozione è per loro un bel trampolino, perché non è detto che tutti arrivino in futuro ad altri palcoscenici. In panchina ci sarà sempre Maurizio Anselmi, che si troverà qualche ragazzo nuovo rispetto alla passata stagione ed avrà a disposizione qualche 2001 e 2002 che lascerà l'Under 19". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni