Cerca

L'intervista

Gianmarco Scacchetti si presenta: "A Rocca Priora per dimostrare il mio valore"

Il bomber è il pezzo più pregiato del mercato del club castellano e sa bene che il passato non conta

07 Settembre 2021

Gianmarco Scacchetti

Scacchetti, il nuovo bomber del Rocca Priora

E’ stato indubbiamente il colpo di mercato estivo più rumoroso del Rocca Priora RDP. Gianmarco Scacchetti, attaccante classe 1988, giocherà per la prima volta nel campionato di Promozione e si è approcciato a questa stagione con la consueta umiltà: "Non è matematico che un giocatore che abbia fatto bene in Eccellenza o Serie D, poi segni valanghe di gol in Promozione: devo dimostrare di poter essere decisivo anche a questi livelli e cercherò di dare il mio contributo alla squadra e a questo club che mi ha accolto benissimo" dice Scacchetti che poi racconta come è nato il suo accordo col Rocca Priora RDP. "La società ha dimostrato di volermi fortemente: la presenza del team manager Natale Giovannetti è stata fondamentale, in seguito si è aggiunto anche Roberto Matrigiani con cui ho un rapporto speciale, ma tutto il club guidato dal presidente Stefano Guazzoli mi ha affascinato col suo progetto ambizioso. Anche il fatto di poter giocare vicino a casa nell’anno in cui mi sono sposato ha pesato parecchio. Lavoriamo da poco più di una settimana e ho trovato un gruppo sano, una grande famiglia sportiva anche se il termine è un po’ abusato". Il Rocca Priora RDP giocherà un’amichevole domenica a Marino, poi inizierà la stagione ufficiale col debutto del 19 settembre prossimo in Coppa contro la De Rossi: "Qui ho trovato un bel gruppo e una società organizzata come spesso non se ne vedono nemmeno in Eccellenza. Speriamo di ripagare il club con un’annata importante". In chiusura Scacchetti fa un passo indietro per parlare della sua ultima esperienza a Cisterna: "Un grande rammarico che sia finita come tutti sanno. Spiace soprattutto per i tifosi che mi hanno voluto bene e a cui io resterò legato per sempre. Dopo due mesi di stagione e dopo tante ottime premesse, siamo stati lasciati completamente soli. Auguro a Cisterna di tornare presto ai vertici del calcio regionale".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE