Cerca

l'intervista

Il Torrino adesso fa sul serio. Luca Ghergo "Un gruppo di amici pronto per la sfida"

Il tecnico dei capitolini racconta come nasce l'avventura degli amaranto, attesi al loro esordio assoluto

02 Ottobre 2021

Torrino

Il Torrino al completo: prima avventura in Promozione

Il Torrino è una delle tante novità della stagione. Il club di casa al Melli parteciperà per la sua prima volta in assoluto al torneo cadetto grazie all'incontro col Parioli, volato in Eccellenza, che ha ceduto il suo titolo. A guidare gli amaranto ci sarà un volto noto del calcio laziale, Luca Ghergo, tecnico che ha molta esperienza e che ha incontrato questo gruppo nel pieno corso del blocco dei campionati, quando ad avere la possibilità di giocare erano, a carattere nazionale, i tornei amatoriali targati AICS. "Per questo gruppo è una novità assoluta - esordisce - perché prima di questa esperienza l'unica attività svolta è stata quella amatoriale, con il titolo nazionale vinto nelle finali di Cervia. Ci siamo confrontati ed abbiamo avuto la voglia di fare qualcosa di più importante e l'occasione che ci è capitata l'abbiamo presa al volo, anche prendendoci dei rischi perché si tratta di una categoria importante. Siamo quindi curiosi di vedere cosa riusciremo a fare. Durante il mercato estivo ci siamo mossi seguendo le conoscenze di ognuno, perché non siamo una società classica, ma un gruppo in cui ognuno ha un suo ruolo oltre allo scendere in campo, quindi anche io mi sono cimentato in qualcosa di diverso dal solito. E' davvero una bella situazione, diversi ragazzi sono rimasti, altri invece visto l'impegno hanno deciso di salutarci e dunque abbiamo intercettato anche alcuni giocatori utili per la categoria per rimpinguare la rosa". Una rosa che ha già in realtà affrontato il primo impegno ufficiale, quello in Coppa contro il Grifone, che è passato al Tobia per 0-2. "E' stata una partita equilibrata, poi nel Grifone è entrato Tajarol e la gara è cambiata, ma siamo comunque soddisfatti di questa prima esperienza che è arrivata al cospetto di una squadra costruita rispetto a noi con ben altre ambizioni. Siamo contenti del nostro percorso fin qui perché c'è una grande armonia tra di noi. Ringrazio infine il Parioli e Lenzini per la disponibilità che hanno avuto nei nostri confronti, con anche qualche giocatore utile allo scopo che adesso fa parte dei nostri ranghi e potrà portare quel grado di esperienza in più che ci serve". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni