Cerca

dopo gara

Vicovaro, il presidente sbotta dopo la Bi.Ti. "Potrei ritirare la squadra"

Arancioverdi adirati dopo la direzione arbitrale di ieri mattina. Il numero uno pronto ad un'azione forte

11 Ottobre 2021

Pierangelo Maugliani

Pierangelo Maugliani, presidente del Vicovaro

Ha lasciato degli strascichi la sconfitta nella seconda giornata patita dal Vicovaro tra le mura amiche del Berenghi contro la Bi.Ti. Il club arancioverde si scaglia contro la direzione arbitrale di Ercole di Latina, con un comunicato molto duro e con una confidenza del numero uno vicovarese Pierangelo Maugliani, arrivata nella giornata odierna. "Il Vicovaro, dopo la partita del 10 ottobre 2021, e dopo una attenta disamina delle immagini e di quanto accaduto, si sente in dovere di criticare duramente l'operato dell'arbitro che in più occasioni durante l'incontro, e ne sono testimoni le immagini, ha macchiato la gara con decisioni alquanto lacunose. In primis un calcio di rigore non assegnato palesemente a favore della società di casa, e in seconda battuta, cosa più grave, le 3 espulsioni distribuite a pioggia dopo il pareggio della squadra ospite. Infine la mancata concessione del recupero per il rifiuto, secondo l'arbitro, da parte del nostro dirigente di alzare il cartellone segnaletico con i minuti di recupero. Con il presente comunicato noi chiediamo rispetto, non si possono vanificare gli sforzi di una società, di una piazza, di una squadra, il tutto per una condotta di direzione di gara, quanto più lontana dagli standard di imparzialità e di buona condotta. Siamo disposti ad arrivare alle sedi opportune per esprimere il nostro sdegno e il nostro disaccordo e speriamo che sin dalle prossime partite, ci sia una maggiore esattezza nelle scelti arbitrali. Ribadiamo la nostra fiducia nel comitato sperando che non si arrivi a nostre decisioni drastiche per invertire questa tendenza".  Le sedi opportune vengono poi chiarite dal presidente "A mente fredda e lucida sono sempre più convinto che quello che è accaduto al Berenghi ieri sia troppo grave. Non è più calcio, se la lega non prende provvedimenti ritiro la squadra dal campionato. La condotta del signor Francesco Ercole, arbitro, se così si può chiamare, è stata deleteria per chi ama il calcio giocato". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE