Cerca

focus

Amatrice - Fiano Romano, esame per due: confronto Bucci - Antoniutti

Il posticipo dello Sbardella è già un incontro chiave per le due formazioni in un raggruppamento ancora indecifrabile

22 Ottobre 2021

Bucci-Antoniutti

Bucci, a destra, e Antoniutti, tecnici di Amatrice e Fiano (Foto ©GazReg)

Senza dubbio non sarà decisiva, ma la sfida tra Amatrice Fiano Romano che chiuderà la quarta giornata del girone B mette in palio punti davvero importanti. La formazione di Bucci, che due stagioni fa era partita per ottenere la salvezza, nel brevissimo scorcio di campionato 20-21 aveva dimostrato di avere numeri importanti che, con l'inizio della 21-22, sono stati confermati. Il gruppo rossoblù pratica un calcio offensivo anche se il rischio è quello di subire troppo. Parlano i numeri con 8 gol fatti e 5 subiti, con il secondo dato che fa pensare all'occasione persa per essere al fianco del Passo Corese capolista. 8 gol segnati, vero, ma scarso l'apporto di gruppo nella firma dei centri. Sono soltanto due infatti i giocatori che fino a questo punto della stagione hanno trascinato i sabini: il giovane Lazzaro e l'esperto Cano Moreno, grande intuizione del mercato estivo. L'ex Viterbo ha confermato, anche lui come la squadra in cui è arrivato, le ottime previsioni sul suo conto fatte in biancorosso (clicca qui). Attaccante completo e che gioca per e con la squadra. Vederlo a quota 4 non è di certo una sorpresa e per i rossoblù tiberini domenica sarà sicuramente il pericolo numero 1. Dall'altra parte c'è una squadra, che invece sta ancora cercando la sua identità. La prima vittoria contro il Fidene di domenica ha sicuramente dato una scossa al gruppo, che rischiava di appiattirsi. Un gruppo che sin dalla prima sfida ufficiale, in Coppa contro il Castrum, ha risentito di qualche assenza, ma che il tecnico, navigato e con un grande senso di appartenenza, è riuscito in qualche modo a far gira. Antoniutti è fautore di un calcio ordinato con un'ottima copertura del campo, qualità che sarà probabilmente decisiva allo Sbardella per arginare la spinta dei padroni di casa. Fin qui pochi i gol segnati, soltanto due in cinque gare e, al netto delle occasioni fallite, come ad esempio contro il Guidonia, c'è probabilmente bisogno di un guizzo in più per dare modo agli attaccanti di sicuro livello a disposizione di un maggior numero di palle giocabili. 3 punti per dare la prima svolta alla stagione, 3 punti per capire un po' di più del destino d'ognuna, prima dell'incognita dei turni di mercoledì.  

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE