Cerca

l'intervista

Fabrizio Nolano è tornato: "Sporting, sfrutta l'onda e vediamo come va..."

Il bomber bianconero domenica ha firmato il suo primo gol in stagione dopo un lungo periodo di assenza dai campi di gioco

26 Ottobre 2021

Fabrizio Nolano

Nolano, foto al rientro con lo Sporting (Foto ©GazReg)

Se un calciatore vive per il campo, un attaccante ancor di più vive per il gol, soprattutto se ne ha sempre segnati in quantità industriali. Fabrizio Nolano risponde a quest'ultima descrizione e nel club della doppia cifra ci è entrato a più riprese anche quando le cose per la sua squadra non andavano benissimo. Canone inverso in questo primo mese tra lui e lo Sporting Montesacro, che in campionato è volato fino al primo posto mentre lui è stato costretto a guardare tutto dalla tribuna. Poi, il match di domenica contro l'Almas al 7' della ripresa ecco il momento che tanto aspettava: gol del 2-0 e tutto che torna alla normalità. Un gol prezioso per la squadra, che chiude la sfida, e per se stesso. 

Domenica sei tornato al gol: qual è stata la sensazione più forte, gioia o liberazione? "Più che gioia per essere tornato al gol è stata gioia per essere tornato a giocare dopo tanto tempo. In Coppa avevo due turni di squalifica quindi non sono potuto scendere in campo, e lo stesso in campionato dopo quell'assurda decisione della scorsa stagione. Poi lo stop dei campionati mi ha allontanato ancora di più dal campo e quindi, per prima cosa, sono contento di essere tornato a giocare"

Lo Sporting Montesacro è partito forte, cosa c'è di diverso rispetto alle altre stagioni? "Siamo partiti bene, rispetto agli altri anni abbiamo un grande staff e siamo guidati da un mister preparato come Simeone, che studia molto e questo fa la differenza quando c'è da limare un dettaglio. Sicuramente poi giocatori con molta esperienza che sono arrivati in estate ci hanno dato quel qualcosa in più, visto che comunque siamo un gruppo molto giovane". 

Sei in questo campionato da tanto, secondo te che livello c'è adesso? Migliorato o no? "Il livello credo che sia sempre lo stesso. Certo, con un girone in più forse si è un po' abbassato, comunque per quello che ho potuto vedere ci sono sempre partite divertenti ogni domenica". 

Come vedi i giovani che si affacciano a questo campionato? "Per quello che riguarda lo Sporting Montesacro siamo fortunati. I nostri giovani sono molto preparati e sono pronti per giocare in un campionato come questo". 

Il girone B è abbastanza strano finora, con in pratica molto equilibrio: chi vedi per una corsa al primo posto oltre voi? "Non siamo partiti per vincerlo, ma sicuramente per fare un buon campionato. Io credo che ci siano squadre che, per quello che hanno speso, hanno l'ambizione di arrivare al primo posto. Da noi la politica sulle spese è molto diversa rispetto ad altre realtà. Credo che formazioni come la BF o il Guidonia, anche se non sono partite benissimo, possono puntare alla vittoria finale. Anche il Fiano Romano. Noi dobbiamo sfruttare l'onda e cercare di vincerne il più possibile, poi vedremo a fine campionato a che punto saremo arrivati". 

Certo è che se la media gol di Nolano dovesse essere quella già vista lo Sporting Montesacro avrebbe un'arma in più per arrivare fino in fondo. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE