Cerca

l'intervista

Atletico Torrenova, Coscia non cerca alibi: "Girone duro, lotteremo per il vertice"

I bianconeri hanno perso contro il Rocca Priora con molti assenti, ma il tecnico crede ancora nella corsa promozione

02 Novembre 2021

Roberto Coscia

Roberto Coscia, tecnico dell'Atletico Torrenova (Foto ©GazReg)

Il turno di ieri ha portato all'Atletico Torrenova una sconfitta, la seconda in stagione e, di fatto, contro una diretta concorrente come il Rocca Priora RDP. Il team bianconero allenato da Roberto Coscia, al suo secondo anno con il club di via della Tenuta di Torrenova, ha pagato anche le assenze di giocatori importanti, oppure il loro impiego a mezzo servizio. Un fattore che ha complicato una sfida di per sé non semplice in partenza e che ha visto prevalere, comunque, i castellani nei minuti finali del match.

Rocca Priora RDP e Vivace: colpacci. Il Villa Adriana si riprende la vetta

Le due castellane stendono con identico risultato Atletico Torrenova e Lodigiani. Bonini fa esultare i biancoverdi

"Le assenze non sono un alibi - ammette Coscia - anche se non avere a completa disposizione dei giocatori come Forcina, Verdini, Cassetti e Federici ha il suo peso. Ogni squadra ha dei giocatori importanti e che possono far cambiare volto ad un match con una giocata, e questo è stato il nostro caso domenica. Non li abbiamo avuti, è vero, ma abbiamo perso contro una signora squadra che può vantare nella sua rosa giocatori come Scacchetti, Ceccarelli (entrambi a segno ieri con il secondo che si è anche tolto lo sfizio di segnare il gol dell'ex ndr) Trinca ed Amico. Ammetto che l'inizio di stagione non sia stato dei migliori, con l'eliminazione in Coppa contro la Lodigiani, che è arrivata ai rigori e con tre quarti della gara giocati in dieci contro undici (venne espulso Empoli, ndr) e con la sconfitta arrivata con l'Atletico Morena, ma il lavoro dei ragazzi nelle settimane successive c'è stato e lo abbiamo potuto vedere nelle tre vittorie consecutive che abbiamo ottenuto contro De Rossi e Valmontone, ma anche nella trasferta più che complicata di Vicovaro. I penso che il gruppo, nonostante qualche difficoltà, debba rimanere con i piedi per terra e proseguire sul lavoro che sta facendo, perché è composto da giocatori che hanno militato anche in categorie superiori alla Promozione e che dunque hanno un valore. Sono ovviamente rammaricato per la sconfitta di ieri, ma credo che la squadra saprà rispondere già dal prossimo impegno contro la Bi.Ti., gruppo difficile da affrontare nonostante la classifica. L'obiettivo rimane sempre quello di inizio anno, puntare alla promozione, ma questo è un girone complicato. Dovremo fare meno errori possibili e pensare un match alla volta per poter raggiungere quello che desideriamo". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE