Cerca

l'intervista

Oliva "Sorrentino tra i miei miti, menomale che ora gioco con Fiorentini..."

Il portiere del Futbol Montesacro è il vincitore del nostro ultimo sondaggio social del campionato

18 Dicembre 2021

Francesco Oliva

Francesco Oliva, portiere del Futbol (Foto ©GazReg)

Due parate determinanti per portare casa un pareggio che soltanto col trascorrere della stagione il Futbol Montesacro saprà se sarà stato un punto guadagnato o due persi. Resta il fatto che Francesco Oliva ha dimostrato di essere un valore aggiunto, sia nello specifico della gara col Fiano Romano che durante tutto l'arco del campionato giocato fin qui. 

Domenica avete ottenuto un pari contro una grande del girone dimostrando di poter rimanere nel blocco di classifica che conta, che partita è stata? "Una partita difficile contro un’ottima squadra, in cui per più di metà partita sono stato inoperoso ma appena siamo scesi di tono è venuto fuori il loro valore".

Hai fatto una gran parata contro De Simone, ce n'è qualcun altra che ricordi con piacere? "Una in particolare no, quando gioco non mi rendo conto di quello che faccio, lo ritengo la normalità. Per quanto riguarda quella di domenica me l’hanno raccontata i miei compagni: se è piaciuta a loro è piaciuta anche a me"

A chi ti ispiri per il tuo ruolo? C'è qualche giocatore che è la tua bestia nera? "Mi sono sempre piaciuti i portieri con una personalità forte, uno su tutti Sorrentino. La mia bestia nera è fortunatamente Fiorentini che oggi gioca con noi, quindi se devo fare un nome, dico Pampaloni del Fidene. Mi piace ma quando lo incontro è sempre difficile"

Il progetto Futbol Montesacro è in continua evoluzione: cosa manca per essere ancora più competitivi? "Manca più convinzione nei nostri mezzi ed essere coscienti del fatto che possiamo dar fastidio a tutti se affrontiamo allenamenti e gare con l’atteggiamento giusto".

Adesso arriva il Nomentum, a bocce ferme si poteva pensare ad una posizione di classifica invertita tra voi e loro, che gara ti aspetti? "Seppur ci sono tante squadre tra noi e loro, sono pochi i punti che ci dividono. La classifica è talmente corta che in due giornate si può capovolgere. In virtù di questo mi aspetto una partita molto combattuta e chi avrà più fame si porterà i 3 punti a casa".

Natale si avvicina, hai qualche augurio particolare? "Voglio ringraziare la mia famiglia, con la quale purtroppo non potrò passare queste feste, e la famiglia di mister Antognetti che è sempre con noi".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE