Cerca

l'intervista

Santa Maria delle Mole, Paolini: "Non mi piace pensare alla lunga, non ci poniamo limiti"

Parola al tecnico dei marinesi: dall'ultima fare giocata al rush finale della stagione 

17 Marzo 2022

Paolini

Daniele Paoloni (Foto ©GazReg)

Con la vittoria nel turno infra-settimanale contro la Virtus Ardea, la squadra ha raggiunto i 34 punti in classifica, che la collocano al quarto posto: stiamo parlando del Santa Maria delle Mole, allenato da Daniele Paolini, con cui abbiamo parlato per fare il punto della situazione sulla stagione: "Sono soddisfatto, anche se i ragazzi meritavano qualche punto in più, che non abbiamo preso sia per cinismo che per scarsa concentrazione e che abbiamo perso quasi sempre nel finale". Parlando proprio degli ultimi minuti, il Mister dice: "Nei minuti finali la partita si sporca e facciamo fatica a mantenere alta la concentrazione. Nonostante questo, però, sono felice dei ragazzi che alleno, in quanto sono bravissime persone ed ottimi calciatori; mi piace infatti come interpretano il gioco. Dobbiamo però essere più cinici". Arrivati a questo punto, è lecito chiedere gli obiettivi della squadra: "Onestamente non ce ne diamo e lavoriamo per fare più punti possibili. Poi sarà quello che sarà; è giusto però non porsi limiti e provare sempre a vincerle tutte". Archiviato un impegno, ora è il momento di concentrarsi sul Grifone, che occupa la sesta piazza: "Sono una delle squadre che mi ha impressionato di più nel girone d’andata. Sarà una bella partita e loro hanno già dimostrato di saperci mettere in difficoltà. Noi però siamo in buon momento e non abbiamo paura". Riguardo alla situazione gol fatti e subiti, rispettivamente 31 e 24, Paolini dice: "Meritavamo qualche gol in più e se metti quei rigori che abbiamo sbagliato, allora si poteva parlare anche di un’altra classifica. Dobbiamo essere più cinici. Riguardo ai gol subiti, come detto, questi vengono anche per scarsa concentrazione nel finale. Vedo però molti margini di miglioramento, che passerà anche per il recupero di infortunati". Per finire, abbiamo chiesto al Mister le aspettative per questo rush finale: "Non mi piace pensare alla lunga ma ragionare partita per partita. Il mio compito è dare il massimo durante la settimana e preparare al meglio la partita di Domenica".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE