Cerca

L'intervista

Bellegra, parla Titocci: "Squadra giovane e valida. 16 gol sono un buon bottino"

L'attaccante fa il punto sulla stagione fin qui disputata con la maglia rossoblù

12 Maggio 2022

Titocci

Valerio Titocci, attaccante del Bellegra

A tre giornate dalla fine del campionato, il Bellegra ha 47 punti e farà di tutto per chiudere al meglio. Per un bilancio stagionale abbiamo contattato Valerio Titocci, attaccante della squadra, che si esprime così: "Siamo soddisfatti, anche perché siamo una squadra nuova ed al primo anno di Promozione. Il girone è difficile e la società ha lavorato molto bene per creare una squadra sia esperta che giovane, capace di giocarsela con tutti ed uscire sempre a testa alta anche quando il risultato non ci sorrideva". Sugli aspetti da migliorare, poi, Titocci dice: "La squadra è valida e giovane. Tendiamo forse ad essere molto offensivi ed alla lunga, con questo atteggiamento, si rischia di prendere il gol senza magari farlo. Giochiamo a viso aperto con tutti e soffriamo un pò troppo le palle inattive". Riguardo la sua stagione personale, che conta al momento 16 gol, l’attaccante del Bellegra dice: "Ho sprecato anche qualche palla gol ma 16 gol, considerando che mancano ancora tre giornate, sono un buon bottino. Il Mister mi chiede di attaccare alto ed aiutare a far salire la squadra". Riguardo i punti di forza e quelli deboli, invece: "Sono forte nella rapidità e nel tiro da fuori, peccando un po' nel colpo di testa: questo perché sono più esterno e meno punta". Archiviato un incontro, che li ha visti uscire vittoriosi sul campo del Colleferro per 1-6, ora c’è da affrontare la decisiva sfida contro il Città di Valmontone: "Siamo sereni e tranquilli, ce la giocheremo". Una battuta, poi, sulla stagione che si sta concludendo, condizionata ancora dal Covid: "A livello mentale è molto più stancante rispetto ad una stagione tradizionale, in quanto gli imprevisti sono sempre dietro l’angolo e si rischia di dover preparare una partita senza poi giocarla per positività. Fortunatamente, però, questa stagione l’abbiamo portata a termine e speriamo che la prossima andrà meglio". Infine, una battuta sugli eventuali punti di riferimento calcistici da cui prendere spunto: "Seguo il calcio a tutto tondo ma non c’è un giocatore a cui mi ispiro".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE