Cerca

dopo gara

Amarezza Città di Pomezia, Mazza: "Ci abbiamo provato, mi prendo la responsabilità"

Il tecnico commenta il ko contro il Santa Maria delle Mole che ha decretato la retrocessione aritmetica del sodalizio rossoblù

23 Maggio 2022

Paolo Mazza

Paolo Mazza, allenatore del Città di Pomezia (Foto ©GazReg)

Il Città di Pomezia retrocede in Prima Categoria complice il ko rimediato in casa del Santa Maria delle Mole. I rossoblù hanno messo in campo una prova di orgoglio almeno nella prima frazione di gioco, nella quale avrebbero meritato almeno un gol: "Da parecchio tempo – ha spiegato mister Paolo Mazza al termine del match – siamo costretti ad andare in campo con la rosa incompleta a causa di tanti infortuni ed assenze che ci costringono a lavorare anche in settimana in modo incompleto. Questo comporta un calo fisico nei secondi tempi, cosa accaduta anche contro il Santa Maria delle Mole, a cui si aggiunge anche la mancanza di cattiveria sotto porta. In questa sfida eravamo senza il nostro attaccante titolare, il che ha accentuato ulteriormente questo problema. Dopo il mio arrivo avevamo ottenuto diversi risultati incoraggianti, ma a dire la verità non siamo mai riusciti a trovare il bandolo della matassa per provare a raggiungere quantomeno il play out. Il lavoro solo parziale fatto in settimana a causa dei tanti contrattempi sommato all’innalzamento delle temperature hanno accentuato le nostre difficoltà a livello fisico, a cui si è affiancata quella mentale: sin dall’inizio del campionato alla prima difficoltà la squadra ha sempre teso a buttarsi giù. Dal momento del mio arrivo ho provato a sopperire a queste difficoltà, ma evidentemente non ci sono riuscito e me ne assumo la piena responsabilità".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE