Cerca

focus

Il Ceccano promuove la sua stagione: i voti del club rossoblù al 2022

08 Giugno 2022

Il Ceccano al completo

Ceccano, chiusa la stagione al secondo posto

La stagione si è conclusa da pochi giorni ed è tempo di bilanci per il Ceccano che ha chiuso al secondo posto nel girone E. La società ha scelto quindi di stilare la sua personale pagella. 

Manuel Micheli, voto 9

Disputa una stagione ad altissimo livello. Attento tra i pali e sicuro in uscita. Dà sicurezza a tutto il reparto difensivo. Entra nella storia dei migliori numeri 1 rossoblù. SICUREZZA.

Cesare Bignani, voto 9

Stagione di primo livello anche per lui. Trasformato da mister Carlini esterno basso, fornisce una spinta continua sulla fascia destra, creando sempre superiorità numerica. Nel corso della stagione diventa impeccabile anche in fase difensiva. CECCANESE DOC.

Roberto Celenza, voto 9

Viene ingaggiato per fare il centrocampista, ma dopo l’infortunio del toro Seppani Carlini lo porta in difesa. Disputa un campionato impeccabile, dominando di testa e sfruttando il suo super lancio per far partire azioni da gol. A volte sembra quasi non sudare. SONTUOSO.

Gianmarco Cestra, voto 9

Insieme al compagno di reparto Celenza è protagonista di uno straordinario campionato. Leader positivo sia nello spogliatoio che nel rettangolo di gioco. Impreziosisce la sua stagione con due realizzazioni, di cui una perla dalla distanza contro il Cassino. LEADER.

Cristian Lillo, voto 9

Il capitano dimostra ancora una volta di essere il centrocampista centrale più forte della provincia. Continuo e sul pezzo per tutta la stagione. Incita e dà consigli da allenatore in campo a tutti i compagni e gestisce la cabina regia del gioco rossoblù con acume tattico, classe e personalità, facendosi rispettare da compagni e avversari. CAPITANO VERO.

Samuele Pompili, voto 9

Attaccante fortissimo arrivato nel girone di ritorno. Disputa partite strepitose e con generosità rincorre gli avversari anche nella metà campo difensiva. Svaria per tutto il fronte d’attacco creando spazi e fornendo assist ai compagni. Chiude la stagione con 12 reti. BOMBER VERO.

Christian Federico, voto 9

Calciatore dal talento immenso. Ha classe da vendere e un ottimo fisico. Con il suo piede sinistro fa vedere giocate di altissima qualità. Migliorando caratterialmente può giocare tranquillamente in categorie superiori. CLASSE PURA.

Emanuele Simone, voto 9

È il tuttocampista della compagine fabraterna. Disputa la sua seconda miglior stagione dopo quella ad Alatri nel 2016/2017, anche in quella occasione sotto la gestione di mister Carlini. I suoi inserimenti, fatti sempre con classe ed intelligenza calcistica superiore, sono stati una delle armi migliori per la squadra. Impreziosisce la stagione toccando la doppia cifra a quota 10 gol. TUTTOCAMPISTA.

Matteo Adamo, voto 9

Disputa un grande campionato. Calciatore di categoria superiore, non a caso ex capitano della Roma Primavera. Si fa ammirare per i lanci perfetti e il potentissimo tiro da fuori. Sicuramente uno dei calciatori più forti ad aver vestito la gloriosa casacca rossoblù negli ultimi venti anni. BOMBARDINO.

Marco Vitti, voto 8,5

Trasformato esterno basso dal mister, diventa subito padrone del ruolo e titolare inamovibile sulla fascia sinistra. Ha corsa e un bel sinistro. Può ambire a categorie superiori migliorando dal punto di vista del carattere e la personalità. FIGLIO D’ARTE.

Jacopo Liburdi, voto 8,5

Insieme a Vitti disputa una grande stagione, formando la catena di sinistra più giovane della categoria. Il futuro è dalla sua parte perché ha un grande sinistro e una generosità per diventare un giocatore importante. Limando alcuni atteggiamenti farà molta strada. MANCINO PURO.

Federico Bucciarelli, voto 8,5

Risponde sempre presente quando viene chiamato in causa, facendosi apprezzare per costanza, grinta e professionalità SOLDATINO CECCANESE.

Tiziano Pietropaoli, voto 7,5

Il ruolo di secondo portiere non è mai semplice, ma lui lo svolge in maniera impeccabile, facendo il suo esordio contro Alatri con due ottimi interventi. Ragazzo serio e stimatissimo dal gruppo. Dalla panchina incita continuamente i suoi compagni. CONFERMATO.

Christian Consalvo, voto 8,5

È cresciuto tantissimo come gli altri giovani del gruppo. Chiude il campionato con oltre venti presenze e si fa trovare sempre pronto quando viene chiamato in causa. Impiegato in più ruoli, fornisce le sue migliori prestazioni da difensore centrale. DUTTILE.

Vanni Maura, voto 8,5

Il piccolo Pirlo ceccanese sta crescendo tantissimo. Nel girone di ritorno viene impiegato con continuità, dimostrando di saperci fare in mezzo al campo. Ragazzo dalle qualità tecniche indiscusse. Può e deve diventare titolare nello scacchiere rossoblù. Per farlo deve migliorare in personalità. TALENTO PURO.

Andrea Previtera, voto 8,5

Viene acquistato nel girone di ritorno. Ha forza e progressione e si rende utilissimo alla causa, giocando ottime partite e realizzando 4 gol. ESPLOSIVO.

Marco Rotondi, Luca Carlini, Manuel Vitti, Andrea Mercante, Manuel Protani, voto 7

Tutti ragazzi che si rendono utili al gruppo, dimostrando enorme attaccamento e spirito di squadra. Grandi ragazzi. UTILISSIMI.

Staff tecnico

Mario Protani, voto 9

Svolge il suo compito di allenatore dei portieri con la solita e indiscussa professionalità. Presenza costante, con la sua grinta da ex bandiera rossoblù trasmette al gruppo il suo senso di appartenenza. PILASTRO.

Francesco Salvati, voto 9

Dopo diversi anni nel settore giovanile del Frosinone, arriva la prima esperienza con una prima squadra. Dimostra grandi capacità e professionalità, migliorando nel corso dell’anno dal punto di vista caratteriale. La squadra risponde con entusiasmo ed applicazione alle sue sedute ed i risultati sono stati evidenti. Nel girone di ritorno i rossoblù corrono di più di chiunque altro. SUPER.

Mirco Carlini, voto 9

Plasma il gruppo nel migliore dei modi e dà una fisionomia ben precisa alla squadra. I rossoblù esprimono per tutta la stagione un calcio efficace e bello da vedere. I ragazzi danno l’idea di divertirsi in campo. Nessuno è profeta in patria, ma il mister lavora a testa bassa e porta a casa insieme alla squadra, alla dirigenza e alla società un risultato storico sul campo. Sfiora l’impresa, negata solo dalla grande stagione del Monte San Biagio, ma garantisce alla piazza la possibilità di sperare in un ripescaggio in Eccellenza, categoria che manca da più di dieci anni. Nell’ultima gara casalinga festeggia le 300 panchine tra Promozione ed Eccellenza. CARISMA, COMPETENZA E PROFESSIONALITÀ.

Ceccano Calcio 1920, voto 9

La società rossoblù mette in piedi una struttura che permette allo staff e alla squadra di disputare una grandissima stagione. Il secondo posto arriva come premio per un progetto valido nel presente e con un grande futuro. Esordiscono tantissimi giovani che si rendono utilissimi alla causa, favoriti da un gruppo di over che ha saputo plasmarli, mettendoli nelle migliori condizioni per esprimere le proprie qualità. La squadra esprime un gran gioco e si riesce a creare un gruppo tra calciatori, staff, dirigenza e società coeso come non mai. FAMIGLIA ROSSOBLÙ.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE