Cerca

l'intervista

Montenero, salvezza firmata Delle Donne "Vorrei rimanere qui, vediamo..."

Il tecnico ha preso la squadra a novembre con 2 punti in classifica ed ha centrato la permanenza in categoria senza il play out

08 Giugno 2022

Angelo Delle Donne

Angelo Delle Donne: centrata l'impresa con il Montenero (Foto ©Cassoni)

Una salvezza arrivata all’ultima giornata, quando in pochi ci credevano, e una squadra che dal cambio in panchina sembrava rinata. Questa è la perfetta descrizione della stagione del Montenero, che grazie al successo esterno per 2-1 con l’Atletico Pontinia riesce nell’impresa di non retrocedere evitando anche li play out. Il tecnico bianconero Angelo Delle Donne si è detto soddisfatto e ha fatto i complimenti ai suoi ragazzi: "La nostra è stata una stagione molto travagliata. Io sono subentrato a fine novembre con la squadra che era ultima in classifica con delle situazioni difficili. Molti giocatori sono andati via, e per cercare la salvezza abbiamo dovuto fare un mercato importante. Vorrei sottolineare che da dicembre in poi abbiamo avuto un rendimento da squadra di media-alta classifica, considerando che in 18 partite abbiamo portato a casa 37 punti. Siamo riusciti ad ottenere una salvezza diretta che era del tutto inaspettata. Il merito di tutto questo va ai ragazzi e alla società, che non si è scoraggiata quando ha visto che a fine novembre aveva solo 2 punti in classifica e ha investito pesantemente sul mercato, mostrando la retta via ai ragazzi e rendendo possibile questa cavalcata vincente. Voglio ricordare comunque che siamo riusciti a levarci qualche soddisfazione anche in Coppa dove abbiamo battuto realtà importanti e ci siamo arresi solo all’Atletico Morena che in quel momento era superiore a noi". Il mister poi ha parlato del suo futuro e della sua squadra: "Questa sera ci sarà una cena in cui festeggeremo tutti insieme questa importantissima salvezza e poi vedremo. Da parte mia, e onestamente penso anche da quella della società, c’è la volontà di proseguire insieme ma nel calcio non si sa mai cosa può succedere. I matrimoni si fanno sempre in due quindi se ci saranno i presupposti per proseguire lo si farà insieme, altrimenti si va avanti uguale cercando una nuova sistemazione e loro cercheranno un nuovo allenatore. Ci metteremo a tavolino e per affrontare al meglio la stagione che verrà non fare gli sbagli fatti lo scorso anno, con l’obiettivo di fare un campionato di spessore diverso essendoci già in partenza una buona base".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE