Cerca

L'intervista

Davide Piccione, il gol più importante. "Stagione intensa, salvezza meritata"

L'attaccante ha firmato il blitz al Liri che ha permesso alla compagine rossoverde di restare in Promozione

10 Giugno 2022

Davide Piccione

Davide Piccione, bomber del Città di Lenola (Foto ©Cassoni)

Quella di Davide Piccione è una di quelle storie che verrà tramandata di generazione in generazione tra gli appassionati del calcio di Lenola. Il quattordicesimo gol messo a segno dall'attaccante rossoverde è stato senza dubbio il più importante di tutta l'annata, perché ha permesso alla squadra di Lauretti di centrare la salvezza, fuori casa, durante i supplementari. Un gol che da solo varrebbe la riconferma con la maglia rossoverde, una conferma che il bomber vorrebbe, dopo una stagione davvero intensa. 

Domenica scorsa hai segnato un gol storico che ha permesso al club di salvarsi: che sensazione hai provato? "E' stata una grande emozione, come un grido liberatorio. In un attimo mi sono passate mille cose in mente ed ho pensato soprattutto al senso di rivincita verso chi ci ha sempre dato per spacciati già ad agosto".

Il Città di Lenola si è presentato quasi "a sorpresa" nel campionato di Promozione, all'inizio ha avuto delle difficoltà poi sembrava essere pronto per la salvezza diretta ma alla fine ha dovuto giocare il play out: come ti spieghi questo andamento? "È stata una stagione molto particolare e difficile. Siamo partiti in ritardo e con un gruppo giovanissimo (23 anni di media, ndr) poi c'è stato un periodo in cui sono arrivati nove risultati utili di fila, fino a quando c'è stata la sospensione del campionato per via dei troppi rinvii causa Covid. Quella sosta ci ha un po’ tagliato le gambe devo dire. Alla fine siamo arrivati alla sfida play out molto carichi e penso che abbiamo meritato sul campo questa salvezza sia per come abbiamo interpretato la partita contro l'Anitrella che per la stagione che abbiamo disputato". 

Personalmente che stagione è stata, sei soddisfatto? "Penso sia stata una stagione positiva per me con 14 gol stagionali, anche se forse potevo farne qualcuno in più. Credo di aver contribuito in buona parte a raggiungere l'obiettivo che forse nessuno si aspettava ad inizio stagione visto anche le numerose difficoltà che abbiamo incontrato e, alla fine, superato".

Il tuo futuro lo vedi ancora a Lenola o pensi che potrebbero esserci delle novità? "Sinceramente ancora non lo so, sono molto legato al paese, alla gente ed ai compagni. Ora penso a recuperare le energie per cercare di ripartire e fare ancora meglio l'anno prossimo. Vedremo cosa ci riserverà il futuro".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE