Cerca

dopo gara

San Giovanni Incarico, vittoria e rabbia. Graciliani contesta le scelte arbitrali

La neopromossa ha battuto per 2-1 l'Arce ma non è bastato. Il ds contrariato dal rigore concesso agli ospiti e da uno negato ai suoi

12 Settembre 2022

Marco Graciliani

Marco Graciliani, direttore sportivo del San Giovanni Incarico

Sono quattro le formazioni neopromosse che hanno ottenuto il passaggio ai trentaduesimi di finale, in calendario prossimo 18 settembre. A questo non si accoda quindi il San Giovanni Incarico, autore di un'impresa a metà contro l'Arce, prossima avversaria nel girone E in campionato ed una delle candidate principali al primo posto che conduce in Eccellenza. Finisce 2-1 al Comunale, con i padroni di casa che spostano nel giro dei due tempi la qualificazione (2-0 al 19' della ripresa) a loro favore. Poi, De Carolis (3 gol per lui in competizione) su calcio di rigore accorcia le distanze per un punteggio cambierà più. Proprio l'episodio che porta al gol dell'Arce ed uno successivo sono stati messi sotto la lente d'ingrandimento del direttore sportivo del San Giovanni Marco Graciliani. "Abbiamo disputato una grandissima partita, va ricordato, con una squadra fatta di tanti giovani alle prime esperienze in questa categoria. Il rigore per l'Arce è arrivato in mischia, penso che l'abbia visto solamente l'arbitro, ma ci può stare. A cinque minuti dalla fine, però, c'è stato un fallo netto su Bottoni lanciato a rete. Un fallo nettissimo, notato anche da qualche elemento degli avversari. Ci rimane la vittoria, quella sì, per 2-1. Questo vuol dire che il San Giovanni c'è". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni