Cerca

l'intervista

Bellegra, Elio Pallocchia a tutto tondo: Coppa, campionato e mercato

Il giovane direttore sportivo dei rossoblù fa il punto del momento e della sua esperienza al Savoia

19 Settembre 2022

Bellegra, Elio Pallocchia a tutto tondo: Coppa, campionato e mercato

Elio Pallocchia, ds del Bellegra

E’ uno dei direttori più giovani della provincia di Roma, un grande appassionato di calcio che, dopo l’esperienza al Zagarolo, si appresta ad affrontare la seconda stagione consecutiva al Bellegra. Stiamo parlando di Elio Pallocchia soddisfatto dopo la partita vinta contro il Colonna nell'andata dei 32esimi di Coppa

Prima di parlare della gara di ieri, mi consenta una domanda: com’è nata l’idea di cambiare guida tecnica e rivoluzionare la squadra dopo una stagione più che positiva come la scorsa? "Ti ringrazio della domanda perché mi dà l’opportunità di ringraziare mister Scotini con cui ho vissuto stagioni importanti a Zagarolo e poi lo scorso anno a Bellegra. D’accordo col presidente abbiamo optato per un progetto nuovo, confermando una buona componente del gruppo dello scorso anno e inserendo giovani. Per questa ragione abbiamo pensato che Aurelio Sarnino sarebbe stata la scelta ideale. Personalmente credo anche che dopo qualche anno sia anche giusto cambiare per trovare nuovi stimoli. In questo mese abbondante di lavoro ho avuto modo di conoscere da vicino il mister e credo che sia davvero la scelta migliore: è giovane, ma ha tante qualità e metodi di lavoro all’avanguardia, penso anche che tutto l’ambiente stia beneficiando e apprezzando la sua professionalità".

E’ contento del mercato realizzato? "Credo che abbiamo fatto un buon lavoro: la squadra a mio parere è rinforzata rispetto alla scorsa stagione, abbiamo preso giocatori di classe ed esperienza e tanti giovani di grande qualità, alzando il livello tecnico della rosa. Quest’anno, inoltre, abbiamo a disposizione più giocatori e valide alternative che ci consentiranno di affrontare la lunga e impegnativa stagione che ci aspetta. Certo, sarà il campo il vero giudice di tutto".

Ieri avete disputato l’andata dei 32esimi di Coppa vincendo 2-1 con il Colonna: è soddisfatto? "Assolutamente sì, la squadra mi è piaciuta e ci conferma la bontà del lavoro fatto finora. Ieri siamo scesi in campo con ben nove/undicesimi dei titolari che erano ragazzi dal 2000 in su proprio in virtù di quello che dicevo prima. Il risultato non è certamente definitivo, il Colonna è una buona squadra, ma credo che replicando la bella prova di ieri possiamo farcela: ci auguriamo anche di recuperare gli squalificati e qualche ragazzo acciaccato. L’obiettivo è passare questo turno, poi vedremo di volta in volta chi troveremo sul nostro cammino, reputo la Coppa un trofeo molto prestigioso".

Parlando del campionato, cosa si aspetta? "Quest’anno il girone è molto più difficile e competitivo, credo che già replicare il piazzamento dello scorso anno sia un ottimo risultato, ma abbiamo anche una dirigenza ambiziosa, come me del resto. Io credo che questa squadra debba affrontare il campionato pensando una partita alla volta, senza fare troppi calcoli o progetti a lungo termine: con questo spirito e con la rosa che abbiamo, sono convinto che possiamo giocarcela con tutti. Le favorite? Dico Valmontone, Bi. Ti. Marino e Paliano".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE