Cerca

L'intervista

L'Atletico Morena di Claudio Fabrizi "Proveremo a superare noi stessi"

Il tecnico, alla terza stagione con i biancazzurri, delinea la strada da seguire in questa nuova stagione

23 Settembre 2022

Claudio Fabrizi

Claudio Fabrizi, ancora una stagione sulla panchina del Morena (Foto ©GazReg)

L'Atletico Morena ha scelto, giustamente, di puntare ancora su di lui. Claudio Fabrizi è pronto per vivere la sua terza stagione con i biancazzurri, dopo un ultimo campionato di alto livello e concluso con la finale di Coppa persa contro la Fonte Meravigliosa ai calci di rigore. In estate la società ha lavorato per creare di nuovo un gruppo competitivo che è sceso in campo nella prima ufficiale contro l'Atletico Lariano in Coppa pareggiando per 1-1 ed offendo una prestazione in chiaroscuro. Proprio da qui parte l'analisi del tecnico su quel che potrebbe essere la stagione del suo Atletico

Che sensazioni ti lascia il risultato in Coppa di domenica scorsa? "Abbiamo iniziato la stagione con il pareggio in casa contro l'Atletico Lariano, una squadra che mi ha impressionato per ritmo e gioco espresso. Dal canto nostro abbiamo avuto delle difficoltà ma lavoreremo duramente per dire la nostra nella gara di ritorno di domenica". 

In estate avete lavorato molto sul gruppo, che squadra hai in mano? "La squadra si è rinnovata in molti elementi sia giovani che più esperti mantenendo come sempre un età media molto bassa. Damiano Grillo ed Emiliano Leva mi hanno messo disposizione un gruppo di ragazzi di valore che lavora con entusiasmo e grande serietà, starà a noi trovare velocemente l' amalgama giusto e dimostrare quanto valiamo".

Che tipo di stagione ti aspetti? "C'è grande attenzione e le aspettative sono elevate nei confronti della nostra squadra, soprattutto per quanto fatto lo scorso anno. Noi però sappiamo che ci sono nuovi obiettivi da raggiungere e bisogna essere focalizzati sul presente e lavorare con serietà e sacrificio per raggiungerli. Conosciamo le nostre qualità ed i nostri limiti e faremo di tutto per superare noi stessi. Il girone è complicato sia a livello territoriale che tecnico, ci sono vere e proprie corazzate pronte per vincere, ormai siamo abituati ad affrontare partite su standard elevati e l'alto livello dei nostri avversari sarà sicuramente uno stimolo".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni