Cerca

Focus

Frosinone svegliati! È ora di essere padrone a casa tua

L'arrivo di Marco Baroni ha raddrizzato le sorti dei ciociari ma la salvezza è ancora lontana passa sicuramente dai risultati dello Stirpe: punti importanti da non lasciare per strada se si vuole rimanere in Serie A

28 Febbraio 2019

Frosinone svegliati! È ora di essere padrone a casa tua

Image title

Il calcio, che animale strano! Cambi allenatore, cambi giocatori, giochi bene, ma a casa tua non sei padrone. La chiave si blocca nella serratura. Gira che ti rigira le provi tutte, ma ti tocca masticare amaro e rialzare la testa come quel pugile che all'ennesimo ko non si arrende. Perché il tempo è tiranno ormai per questo Frosinone e la prestazione contro la Roma rimane una prestazione e basta. Quelli che contano sono i punti. Certo se poi hai davanti Duvan Zapata ed Edin Dzeko versione fucilieri in giornata di grazia, puoi farci ben poco. Segnano, fanno assist e la differenza. Chi li ferma? I singoli decidono le partite e i ciociari contro la Roma hanno trovato il quarto gol di Andrea Pinamonti, un Chisbah accompagnato da Viviani tutto corsa e sacrificio sulla mediana, Trotta polmoni d'acciaio a un passo dal 3-2 e Ciano garanzia che questi leoni lotteranno fino all'ultimo spicciolo di campionato.

Punti persi e occasioni non tornano più

Empoli, Cagliari, Milan, Lazio e Roma sono stati, guardando ai toscani che distano appena 5 lunghezze, punti lasciati per strada. Almeno tre-quattro aggiunti nelle casse di Sportiello e compagni e la realtà sarebbe capovolta. Guardare avanti sempre e comunque: la squadra non si risparmia, Salomon diventa imprescindibile al centro della difesa e se Goldaniga non si fosse addormentato in area con il Cigno di Sarajevo in agguato forse il finale sarebbe stato diverso. I ritmi sono quelli giusti, la voglia di non mollare anche e Marco Baroni che cosa può dire ai suoi? Soltanto grazie. Ce la stanno mettendo tutta: all'andata è finita 4-0 e i gialloblù hanno subito la manovra romanista dal primo al novantesimo. Stavolta no, c'è stata speranza. Speranza di farcela e di strappare un altro punto a una big. Sfuggito all'ultimo respiro. Il campionato non aspetta. Il campionato corre. E servono punti e vittorie. Casa dolce casa aspetta fiduciosa. Arriveranno, ma le partite vanno chiuse a chiave. Frosinone diventa padrone del tuo destino. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE