Cerca

coronavirus

Cigs in Serie C: partita la richiesta al Governo

Si è attivata la macchina per gli aiuti al settore per i redditi inferiori ai 50 mila euro lordi

09 Aprile 2020

Uno scatto di Rieti-Viterbese ©FC Rieti

Uno scatto di Rieti-Viterbese ©FC Rieti

Uno scatto di Rieti-Viterbese ©FC Rieti

"Nell’immediato per fare fronte ai danni causati dalla sospensione dell’attività sportiva, che potrebbe protrarsi fino a maggio inoltrato, sarà di fondamentale importanza fare leva sugli ammortizzatori sociali. Le società di Lega Pro potrebbero avvalersi della Cig ordinaria e di altre forme di integrazione salariale a favore dei propri dipendenti" - Questo è quanto era stato proposto dal presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli chiedendo così la cassa integrazione per sportivi professionisti, calciatori e diverse figure dello staff tecnico con uno stipendio al di sotto dei 50 mila euro lordi. La macchina per gli aiuti al settore si è dunque attivata e la richiesta congiunta al Governo è partita: "CIGS per i redditi sotto i 50 mila euro lordi e sgravi per i club” - come riportato sulle colonne del Corriere dello Sport

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE