Cerca

coronavirus

Lega Pro, arriva a 750 il numero delle iniziative sociali

Il gran cuore della C tra club, dirigenti, calciatori e tifosi. Il presidente Ghirelli: "Gesti di straordinaria normalità"

13 Aprile 2020

Francesco Ghirelli ©lega-pro

Francesco Ghirelli ©lega-pro

Francesco Ghirelli ©lega-pro

Come si legge sul sito ufficiale della Lega Pro, «il cuore della C scrive 750. È questo il numero delle iniziative a scopo solidale a cui hanno dato vita la Lega Pro ed i suoi club assieme a dirigenti, calciatori e tifosi. 750 sono i progetti sociali di cui 250, in meno di un mese, legate all’emergenza con aiuti per la ricerca, agli ospedali fino alla donazione di sangue e al biglietto solidale per un supporto a chi ha difficoltà per fare la spesa. Il calcio della C si mobilita ancora di più per la solidarietà in questo periodo di crisi: "Sono gesti di straordinaria normalità - spiega Francesco Ghirelli - che sono nati dai nostri club, che si sono uniti come un’unica squadra. Il senso del nostro calcio è racchiuso in una frase di Domenico, piccolo tifoso di Bisceglie, che fu premiato per un gesto contro il razzismo. Ci ha scritto una lettera proprio in questi giorni, accompagnata dal disegno pieno di speranza del fratello, Alessio. Questa la sua frase, che diventa la nostra frase:” Ogni gesto d’amore è un buon gesto. E il pallone lo sa fare". Uno delle ultime iniziative sociali, in ordine di tempo, è stato l’invio di una maglia da parte del Bari ad Andrea Gambotto, ricercatore barese dall’Università di Pittsburgh, impegnato nella ricerca al vaccino contro il virus: "Un’iniziativa che nasce dal cuore – conclude Ghirelli - e porta dentro di se’ un forte senso di gratitudine che ci accomuna. Lo rivolgiamo a tutti coloro che sono impegnati a salvare vite"».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni