Cerca

l'intervista

Il Rieti è già pronto al ricorso. Curci "Deluso dalla decisione"

Quella che in tanti prevedevano come la stagione delle carte bollate inizia a diventare realtà con le parole del presidente amarantoceleste

08 Giugno 2020

Riccardo Curci

Riccardo Curci

Riccardo Curci

Che il clima verso le decisioni, prima abbozzate, poi confermate da parte della FIGC non fosse dei più sereni era una realtà tangibile. Che il seguito sarebbe stato una sequenza di mesi tra carte bollate ed uffici di giustizia sportiva era una facile previsione, che puntualmente sta iniziando a tramutarsi in realtà. Il primo club laziale a manifestare concretamente il suo dissenso è il Rieti che attraverso la voce del presidente Riccardo Curci, esprime tutta la sua delusione per l'esser stato retrocesso in Serie D dopo la giornata di oggi. Il numero uno sabino ha affidato il suo pensiero ad un comunicato societario. "Ho appreso con dispiacere, rammarico e delusione la decisione del consiglio federale in merito alla sorte della nostra società. La retrocessione d’ufficio, decisa nonostante le gare ed i relativi punti ancora a disposizione, arreca un tangibile danno al Rieti, sia dal punto di vista sportivo che societario. Nei prossimi giorni, successivamente alla ratifica della documentazione da parte della FIGC, verrà dato mandato per visionare e studiare la situazione per procedere con una eventuale diffida ed il conseguente ricorso verso la FIGC".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni

Dalle altre sezioni