Cerca

mercato

Monterosi, mercato chiuso a quota 21: giovani di qualità e pedine d'esperienza

Il club biancorosso ha rinnovato per intero la sua rosa e si proietta così alla seconda giornata: c'è la trasferta di Bari

01 Settembre 2021

Giuseppe Marcianò

Giuseppe Marcianò, ex Frosinone, ora al Monterosi (Foto ©Facebook/Monterosi Tuscia)

Il gong è suonato ieri alle 20. Il calcio professionistico ha chiuso il mercato estivo ed il bilancio del Monterosi è +21. Questa infatti la cifra dei volti nuovi arrivati alla corte del club del presidente Capponi, partito col piede giusto nel suo storico esordio contro il Foggia, ottenendo un punto (0-0) al Rocchi. La filosofia dei viterbesi è stata la seguente: elementi che conoscono il campionato e giovani da lanciare e valorizzare. A quest'ultima categoria appartiene il poker arrivato dal Frosinone, composto da Marcianò (portiere) Tonetto (terzino sinistro) e Luciani (attaccante centrale) e Verde (difensore). I primi tre hanno giocato al Rocchi contro il Foggia, con la punta che è entrata negli ultimi minuti. Da club di A, il Monterosi ha trovato diverse pedine, sempre dalla carta d'identità non datata. Altro portiere (classe 2000) è infatti Alia, che ha lasciato la Lazio dopo l'esperienza a contatto con Simone Inzaghi, e della stessa età è l'ex Roma, ma con transito da Gubbio, Sdaigui, centrocampista centrale. Dal Verona sono poi arrivati due giocatori: Borghetto (portiere classe '99) e Nasini, stessa età ma esterno sinistro d'attacco che nell'ultima stagione aveva però giocato in Galles col Bangor City. Altro giovane, proveniente dal Genoa, è De Angelis, classe 2002 e di ruolo terzino. Alzando l'età, poi, sono arrivati nomi davvero interessanti. Per la difesa il Monterosi ha colto l'opportunità di potersi inserire su alcuni svincolati, uno di questi è l'ex Viterbese Mbende, difensore centrale, così come Tartaglia che ha accumulato tanti gettoni tra Triestina ed Andria. Non proprio un veterano, ma con il passato recente alla Carrarese a supportarlo, è Borri, sempre per il reparto difensivo, e lo stesso vale per Polito, terzino destro ex Casertana. Ancora più alta l'età quando poi ci si sposta tra centrocampo ed attacco. Buglio, dal Padova, e Parlati dal Catanzaro regalano qualità e quantità, e molto interessante si profila uno degli innesti degli ultimi giorni, Di Paolantonio, ex Arezzo, capace di giostrare in varie zone della mediana. Due esterni d'attacco Adamo (ex Avellino) e Franchini (ex Padova) hanno già esordito e dimostrato di essere elementi di valore, soprattutto il secondo, migliore in campo contro il Foggia, così come Ferri Marini, unico giocatore pescato dai dilettanti, anche se dal Trento neopromosso. Per il ruolo di punta centrale ci sono Costantino, ex Modena, e soprattutto Polidori, parlano gli anni trascorsi ed i gol segnati nel mondo della C. Insomma, un mercato ragionato e di qualità, non male per una neopromossa assoluta. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni