Cerca

DOPO GARA

Res Roma VIII, Galletti: "Poco o nulla da rimproverare, big-match deciso da episodi"

L'analisi del tecnico delle capitoline dopo il ko interno contro il Chieti

24 Gennaio 2022

Marco Galletti, Res Roma VIII

Marco Galletti, allenatore Res Roma VIII

Sconfitta interna per la Res Roma VIII di Marco Galletti, nel big-match della 14° giornata del Girone C di Serie C Femminile, contro il Chieti capolista. La formazione giallorossa è stata autrice di un match di alto spessore, con un primo tempo giocato ad alti ritmi e con occasioni sia prima dell'intervallo, che nell'immediato inizio di ripresa. Il gol di Luana Di Camillo, ha permesso al Chieti di portarsi in vantaggio, cambiando di fatto l'inerzia della gara. La reazione delle giallorosse non è bastata, con lo 0-2 che ha tagliato le gambe alla Res Roma, che ha poi trovato il gol nel finale con la Palombi. Di seguitole parole del tecnico Marco Galletti dopo il ko interno: "Era una partita complicata e ovviamente lo sapevamo, abbiamo fatto bene nel primo tempo, dove potevamo sfruttare meglio le occasioni avute. Le ragazze sono state brave ad interpretare la gara e anche ad inizio ripresa ho poco o nulla da rimproverare. Queste sono partite che si decidono per episodi e complimenti quindi al Chieti che ha avuto la capacità di trovare il gol del vantaggio con una splendida realizzazione. La rete subita ci ha un pò tagliato le gambe ma siamo rimasti comunque in partita anche dopo lo 0-2 mostrando un'ottima reazione, come si è visto nella parte finale. Il gol dell'1-2 poteva arrivare anche prima, con due occasioni sulla linea dove non siamo stati bravi". La distanza adesso dal Chieti è di 10 punti con una gara da recuperare, contro rispettivamente l'Apulia Trani, in un campionato che la prossima domenica chiuderà il suo girone di andata: "Finchè la matematica non ci condanna comunque ci crediamo, come detto abbiamo una partita da recuperare, c'è il Trastevere che è una signora squadra, domenica prossima andremo in casa dell'Aprilia, dove troveremo un cliente scomodo. Quindi saranno tutte partite difficili da qui alla fine, è ovvio che noi non dobbiamo mai perdere di vista quello che è il nostro lavoro e il nostro credo. Poi il calcio è strano, percui dobbiamo e vogliamo continuare a lottare". Venendo ai singoli buone le prestazioni sia di Giulia Liberati, abile nel far ripartire la manovra, sia di Vanessa Nagni capace di far girare tutto il fronte d'attacco delle giallorosse: "Stiamo parlando di due calciatrici sopra la media. La Nagni oltre a qualità tecniche importanti ha esperienza e carisma, personalità che per noi sono fondamentali. Giulia Liberati è il nostro play basso ma anche ad esempio la Mosca allargando il discorso ci da quel qualcosa in più in fase di palleggio, dove tutto il pacchetto arretrato possiede una buona tecnica. Anzi ad essere sinceri in questo non siamo stati proprio perfetti nelle scelte".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE