Cerca

esclusiva

Esclusiva Iadaresta: "Latina, riempiamo lo stadio per andare in C"

Il rinnovo del bomber ha rincuorato i tifosi nerazzurri che ora sognano di tornare nel professionismo: "Insieme si può"

13 Luglio 2018

Pasquale Iadaresta

Pasquale Iadaresta

Pasquale Iadaresta

Pasquale Iadaresta ha deciso di restare a Latina per il secondo anno consecutivo e, dopo le 25 reti della passata stagione, non ha voglia di fermarsi nonostante durante l’estate molte squadre abbiano tentato di portarlo via: “In questi mesi di sosta - spiega Iadaresta - ho avuto attestati di stima dai tifosi del Latina e dalla società nerazzurra così insistenti che ho dovuto necessariamente tenere presente anche questo per la mia scelta finale. La coincidenza dell’aspetto sentimentale con quello tecnico hanno permesso che si potesse arrivare alla decisione di rimanere a Latina al di là della categoria. Le tentazioni sono state tante, forti e vantaggiose, ma la propietà è stata sensibile e quindi ho potuto accettare volentieri di rimanere in un ambiente che mi ha dimostrato grandissima stima ed affetto”. Si parte come una delle squadre favorite per l’anno prossimo: “L’obiettivo quest’anno sarà di essere protagonisti al di là dei goal che sono sicuramente importanti, dovranno essere i risultati positivi della squadra il massimo obiettivo da raggiungere”. Con un tecnico in panchina come Carmine Parlato che sa come si fa: “Il mister l’ho conosciuto al momento della firma, ci siamo presentati e scambiati le prime impressioni: vista la sua storia calcistica ci sarà sicuramente da imparare, quindi massima disponibilità da parte mia. Abbiamo comunione di intenti e saremo tutti a sua disposizione”. Sarà importante anche vedere lo stadio pieno di tifosi: “Più che parlare ai tifosi, mi auguro che quest’anno i risultati e le buone prestazioni siano il messaggio migliore per portarli tutti allo stadio, ne abbiamo bisogno. Sono spettacolari e li ringrazio per la stima dimostratami e per il comportamento che hanno avuto l’anno scorso”. Una battuta finale sulla finale Mondiale di domani: “Credo che in finale ci siano le squadre che più hanno impressionato, che al di là degli attacchi hanno i centrocampisti più forti che ci sono in circolazione. I miei preferiti? Mbappè e Griezmann mi piacciono davvero tanto”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni