Cerca

l'evento

L'Aprilia Racing si presenta. Pezone: “Io ci credo”

Il club ha alzato il sipario sui suoi gioielli. Dalla Prima Squadra alla Juniores Nazionale, passando per il femminile, con il presidente che ha svelato anche gli ultimi 2 colpi di mercato

13 Settembre 2018

Uno scatto della presentazione

Uno scatto della presentazione

L'Aprilia Racing si presenta nel cuore della sua città. La Sala Consiliare del Comune ha infatti ospitato la cerimonia con cui il club ha alzato ufficialmente il sipario sulla nuova stagione. Dalla prima squadra alla Juniores Nazionale passando poi per la selezione femminile, il presidente Antonio Pezone ha mostrato con orgoglio i propri gioielli riservando anche qualche sorpresa ai tanti presenti.


Uno scatto della presentazione

Ad aprire le danze è però stato Pasquale De Maio, presidente del consiglio comunale: “Scherzosamente quando parlo con il presidente Pezone gli dico che è diventato un impiegato comunale, visto che ormai ci sentiamo praticamente tutti i giorni date le numerose attività che sta organizzando sul territorio. Ci tengo a ringraziarlo – continua poi De Maio – perché sta mantenendo tutti gli impegni che ha preso con l'Amministrazione e i cittadini”. Il presidente del consiglio comunale passa la parola al sindaco Antonio Terra, omaggiato dal presidente Pezone con una maglietta della squadra: “Questa realtà sta offrendo un colpo d'occhio bellissimo, coinvolgendo non solo tanti professionisti ma anche i nostri giovani, comprese le ragazze. L'augurio, a nome mio e dell'Amministrazione, è quello che affrontiate con giusto piglio questo campionato e che rappresentiate la nostra città ai massimi livelli sotto tutti gli aspetti, sportivi e non solo”.


Da qui in poi si scende in campo. Le prime ad essere presentate sono le ragazze del tecnico Fabio Bianchi che comporranno la selezione femminile dell'Aprilia Racing: “Ringrazio il presidente e la società – esordisce Bianchi - cercheremo di onorare il club e il nome della città di Aprilia. In un mese abbiamo creato un buon gruppo, sappiamo che dovremo confrontarci con avversari blasonati ma siamo pronti a dare filo da torcere a chiunque”. A questo punto irrompe Pezone che, con il sorriso, dà subito una sferzata d'energia: “Le ragazze e il mister già lo sanno, ho detto loro che l'obiettivo è riuscire, nel giro di tre anni, a fare con loro qualche trasferta in Champions League”. Dopo le ragazze è il turno della Juniores Nazionale, gruppo sin da subito parso molto caro al patron: “Non posso che elogiare questi ragazzi. Loro – continua Pezone - a differenza dei gruppi più piccoli che, dopo la retrocessione hanno abbandonato la nave, sono rimasti qui compatti. I 2000 hanno sfiorato lo scudetto e quest'anno spero che con i 2001  Greco riesca a centrare quell'obiettivo che sappiamo io e lui”. A questo punto prende la parola lo stesso Giovanni Greco: “Sono molto felice di iniziare il terzo anno qui, ma al presidente ho detto che sarei rimasto con lui indipendentemente dalla squadra che mi avrebbe affidato. Pezone è un presidente attento al settore giovanile come pochi altri, e il fatto che in prima squadra ci siano 8 ragazzi che erano con me ne è la prova tangibile. Partiamo sperando di ripetere le imprese dello scorso anno e sono sicuro che, sul campo, i miei ragazzi si faranno onore”.


Il presidente Antonio Pezone

Dopo il settore giovanile e il femminile, a prendersi il palcoscenico è la prima squadra. Apre le danze Alessandro Battisti, direttore sportivo: “Vogliamo costruire qualcosa che duri nel tempo e che possa crescere. Ecco perchè per noi sapere di poter contare sul supporto dell'amministrazione è importante. Costruire è la cosa più difficile nel calcio, un mondo dove il risultato porta spesso ad esaltare qualcosa che in realtà non è da osannare. Noi stiamo cercando di realizzare qualcosa di importante per questa città, consapevoli che in campo avremo l'onere e l'onore di difendere questi colori. Sarà una stagione difficile, per noi è l'anno zero e dobbiamo porre le fondamenta. Sono sicuro però che daremo il meglio di noi per cercare di essere all'altezza di questo compito. Chiudo ringraziando il presidente perchè, dopo 25 anni che con il calcio sono in giro per l'Italia, mi ha riportato a casa e perciò ci tengo in maniera particolare a fare bene”. Non potevano mancare le parole di Venturi, condottiero della prima squadra: “Sappiamo che ci aspetta un campionato molto difficile ma il presidente ha costruito una squadra che può farcela. Non sarà facile, ma con l'aiuto del mio staff e con l'esperienza di molti dei ragazzi che la società mi ha messo a disposizione penso proprio che ce la faremo”. Poi itocca a capitan Ruben Oliveira: “A nome di tutta la squadra ci tengo a ringraziare tutta la gente di Aprilia per l'affetto e l'ospitalità che ci stanno mostrando. Ringrazio anche il presidente e il direttore per ciò che ci hanno messo a disposizione. Abbiamo tutto e ora tocca a noi, sappiamo che abbiamo la responsabilità di fare un campionato da vertice e ci stiamo preparando per questo. Sarà dura ma ce la metteremo tutta, siamo pronti”.


Nella Sala Consiliare si chiude con le sorprese. E' infatti lo stesso Pezone a svelare i nomi dei due ultimi e importanti colpi di mercato: Nicola Russo e Lorenzo Vasco. Due innesti di livello a cui poi Pezone fa seguire un omaggio altrettanto importante. Il presidente ha regalato una maglia a Pasquale, tifoso storico del club apriliano, dimostrando così di essersi immerso completamente nella nuova realtà, pronto ad esaltarne il cuore e la passione che da sempre Aprilia riversa sul campo. A far calare il sipario sulla presentazione è però l'annuncio della collaborazione tra l'Aprilia Racing e Gazzetta Regionale. Una partnership che ha dato vita alla nuova rivista dedicata al club: “Aprilia Racing club magazine”. “Con questa sinergia si crea un percorso importante – annuncia il nostro Direttore Responsabile Diego Cavaliere – Sarà una rivista non solo per gli appassionati che già ci sono, ma volta a crearne altri, coinvolgendo così come sta cercando di fare il presidente Pezone, tutta la città di Aprilia. Del presidente ci ha subito colpito l'atteggiamento, è un uomo a cui piace poco parlare e tanto fare. È lo stesso spirito con il quale abbiamo fondato Gazzetta Regionale. Chiudo con l'augurio che la città di Aprilia possa tornare ad avere quella passione che ha sempre dimostrato e il presidente Pezone è la persona giusta per riaccendere questa scintilla”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE