Cerca

La decisione

Lupa Roma, ammenda e due punti di penalizzazione

La società capitolina condannata per il caso legato ai mancati pagamenti delle somme dovute a Iadaresta, Celli, Baldassin e D'Agostino

16 Novembre 2018

Alessandro Celli

Alessandro Celli

Alessandro Celli

Due punti di penalizzazione, 3000 euro di multa e 6 mesi di inibizione alla signora Rosa Scavo, all'epoca dei fatti amministratore unico e legale rappresentante della società Lupa Roma. Questa la decisione della Procura Federale per la questione legata ai mancati pagamenti delle somme dovute ai calciatori Iadaresta, Celli, Baldassin e D'Agostino.


Questo il testo del comunicato numero 109:


Vista la comunicazione della Procura Federale relativa al provvedimento di conclusione delle indagini di cui ai procedimenti nn. 25, 26, 27, e 28 pf 18/19 adottati nei confronti della Sig.ra Rosa SCAVO e della società LUPA ROMA F.C. S.r.l. avente ad oggetto la seguente condotta:

ROSA SCAVO, all’epoca dei fatti Amministratore Unico e legale rappresentante dellaSocietà LUPA ROMA F.C. S.r.l., in violazione dell’art. 1 bis, comma 1, del Codice di Giustizia Sportiva, in relazione all’art. 8, comma 15, del Codice di Giustizia Sportiva, per non aver pagato ai calciatori Sig.ri Pasquale IADARESTA, Alessandro CELLI, Stefano D’AGOSTINO e Luca BALDASSIN le somme accertate dal Collegio Arbitrale presso la Lega Pro, rispettivamente con lodo arbitrale del 04.05.2018 (vertenza n. 038-2017), del 04.05.2018 (vertenza n. 036-2017), del 04.05.2018 (vertenza n. 037-2017) e del 04.05.2018 (vertenza n. 039-2017) nel termine di trenta giorni dalla comunicazione delle suddette decisioni;

LUPA ROMA F.C. S.r.l., per responsabilità diretta, ai sensi dell’art. 4, comma 1, del Codice di Giustizia Sportiva, in quanto società alla quale apparteneva il soggetto avvisato al momento della consumazione della violazione e comunque, nei cui confronti o nel cui interesse era espletata l’attività sopra contestata;

- vista la richiesta di applicazione della sanzione ex art. 32 sexies del Codice di Giustizia Sportiva,formulata dalla Sig.ra Rosa SCAVO in proprio e, in qualità di Presidente e legale rappresentante, per conto della società LUPA ROMA F.C. S.r.l.;

- vista l’informazione trasmessa alla Procura Generale dello Sport;

- vista la prestazione del consenso da parte della Procura Federale;

- rilevato che il Presidente Federale non ha formulato osservazioni in ordine all’accordo raggiuntodalle parti relativo all’applicazione della sanzione di 6 mesi di inibizione per la Sig.ra Rosa SCAVO e di 2 punti di penalizzazione e € 3000,00 (tremila/00) di ammenda per la società LUPA ROMA F.C. S.r.l.;

si rende noto l’accordo come sopra menzionato.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE