Cerca

L'INTERVISTA

Persichini is back: "Dzeko, Gino, i social e la Vis Artena"

Vincitore della diciassettesima edizione del “migliore del weekend in Serie D”, l'attaccante classe 1999 della Vis Artena ci parla della squadra di Punzi

21 Febbraio 2019

Lorenzo Persichini, classe '99 della Vis Artena (©Roberto Benedetti ph)

Lorenzo Persichini, classe '99 della Vis Artena (©Roberto Benedetti ph)

Dopo aver vinLorenzo Persichini, classe '99 della Vis Artena (©Roberto Benedetti ph)to il sondaggio settimanale, Lorenzo Persichini esordisce ringraziando coloro che gli hanno permesso di aggiudicarsi l'intervista in Serie D: "Innanzitutto volevo ringraziare tutti coloro che mi hanno votato e mi hanno permesso di vincere il sondaggio per la seconda volta - racconta Persichini - Questa iniziativa, che ho seguito in tutti i suoi svolgimenti giornata dopo giornata, ho notato come ha avvicinato moltissime persone ad un campionato interessante come la Serie D. Ho saputo da subito di essere entrato nei candidati di questa edizione e ho chiamato la mia famiglia ed i miei amici per comunicargli la notizia e alla fine anche grazie al loro passaparola ho vinto. Un retroscena è stato quello di far capire a chi sbagliava quale era il modo giusto affinché il voto fosse valido, con la reazione e non con un commento, ma alla fine l'ho spuntata lo stesso anche facendo qualche sorriso. In generale siamo una squadra abbastanza social, soprattutto noi giovani, tanto da postare spesso su Instagram molti video del nostro grande magazziniere Gino, che tra l'altro ha una pagina gestita da alcuni nostri calciatori, la quale in qualche mese ha raccolto più di mille followers". Si passa a parlare di calcio giocato con l'ultima giornata che ha visto la doppietta di Persichini nel 2-2 interno contro il Ladispoli: "Per prima cosa - spiega il giovane calciatore della Vis Artena - dedico le due reti a me stesso: venivo da un momento difficile dove avevo già trovato il gol a Latina ma avevo bisogno di continuità dopo un lungo digiuno e finalmente sembra essere arrivata con questa bella doppietta. Era importante anche per la squadra, il Ladispoli è una diretta concorrente nel nostro obiettivo che è la salvezza. Una dedica speciale va però a mio papà, alla mia nonna ed a mia zia che mi seguono in lungo e in largo per tutta l'Italia da 3 anni. Dopo averglielo dedicato sul campo volevo fargli arrivare di nuovo un pensiero". Dall'ultima sfida agli ideali a livello professionistico: "Non ho un calciatore in particolare a cui mi ispiro - rivela Persichini - mi piace prendere spunto da chi fa il mio stesso ruolo e da calciatori con caratteristiche diverse dalle mie, per cercare di migliorare e apprendere nuovi concetti anche lontano dal campo. Seguo tantissimo i grandi bomber come Icardi, Immobile, Higuain, Suarez e soprattutto Dzeko, nonostante siamo due tipi di calciatore quasi opposti, però sono tifoso della Roma da quando ero bambino e cerco di rubare con l'occhio i suoi movimenti quando mi trovo a vedere la partita". Nel prossimo match al Pio XII la Vis Artena affronterà l'Albalonga: "Domenica sarà importante andare ad Albano e cercare di dare il nostro 110% perché è una stagione in cui abbiamo ancora tanto da dire. L'obiettivo non è ancora raggiunto ma non è lontano, e continuare con un altro risultato utile già domenica può essere importante. La nostra è una buona stagione, siamo una squadra che esprime un buon calcio e fa divertire. Stiamo rispettando le tappe poste alla partenza  per cui la nostra stagione si può dire buona fin qui, speriamo di dire ottima alla fine dei giochi. Il nostro segreto è l'ambiente ed il gruppo, siamo un'isola felice dove si lavora bene, i grandi ci danno una grossa mano e soprattutto danno l'esempio, i giovani sono ambiziosi, me compreso. Abbiamo testa, voglia e qualità, e siamo riusciti a mettere in difficoltà chiunque abbiamo incontrato. Speriamo di continuare a fare bene". Nessuna paura di cadere ma voglia di volare, sempre più in alto: parola di Lorenzo Persichini.



Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE