Cerca

Girone G

Ladispoli così non basta, buona la prima per il Trastevere

I Leoni del rione convincono nel primo tempo dilagando nel risultato grazie al solito Lorusso, ma nella ripresa subiscono l'orgoglio dei rossoblù

01 Settembre 2019

Davide Lorusso autore di un'altra doppietta

Davide Lorusso autore di un'altra doppietta



LADISPOLI Salvato A. 6.5, Antonangeli 5.5 (23’st Colacicchi 5.5), Salvato G. 5, Di Grazia 5 (1’st Fagioli 5.5), Gallitano 5, Giannetti 5, De Fato 5, Tollardo 5 (34’st Zucchi sv), Mucili 6.5, Manoni 6.5, Rossetti 5 (18’st D’Aguanno 5.5) PANCHINA Giordani, Mastrogiovanni, Santoro, Manzari, Galluzzo ALLENATORE Zeoli     

TRASTEVERE Casagrande 6, Barbarossa 6, Calisto 6, Capodaglio 6.5 (29’st Bergamini 6), Sfanò 6.5, Bassini 6.5, Bertoldi 7 (30’st Neri sv), Lucchese 6, De Iulis 7 (21’st Tajarol 6), Sannipoli 6.5 (21’st Iannoni 6), Lorusso 7.5 (45’st Pastorelli sv) PANCHINA Falconi, Falco, Marini, Cervoni ALLENATORE Perrotti 

MARCATORI Lorusso 36’pt e 41’pt (T), De Iulis rig. 38’st (T), Mucili 3’st (L), Manoni 48’st (L)

ARBITRO Milone di Taurianova, 6.5

ASSISTENTI Vitale di Salerno, Dell’Isola di Sapri 

NOTE Ammoniti Manoni, Sannipoli, Sfanò, Angoli 4-7 Fuorigioco 2-0 Rec. 1’pt-5'st


Davide Lorusso autore di un'altra doppiettaE’ un Trastevere formato super quello che va a battere in trasferta il Ladispoli con, tanto per cambiare, un Lorusso in stato di grazia. La gara di consuma praticamente tutta nella prima frazione quando i biancoamaranto, dopo vari tentativi, riescono a sbloccare il match per poi dilagare portandosi avanti di tre reti nell’arco di cinque minuti di gioco. Nella ripresa il Ladispoli tira la testa fuori dal guscio, giocando in maniera nettamente più offensiva e spregiudicata, seppur decisamente caotica e non ben organizzata come la formazione avversaria. La compagine ospite, non a caso, si presenta bene in campo, provando sin dai minuti iniziali ad imporre il proprio gioco. La prima chance degna di nota arriva al 10’ con una punizione dalla trequarti laterale destra battuta da Bertoldi verso il centro dell’area piccola dove Bassini anticipa tutti impattando di testa ma non trovando lo specchio della porta di un niente. Soli 5’ più tardi arriva un’altra occasione per Bassini che sugli sviluppi di un corner mal allontanato dalla difesa avversaria e prontamente riproposto al centro dell’area, tocca il pallone con la punta del piede in precario equilibrio sfiorando nuovamente il gol del vantaggio. Il Trastevere rispetto al match di Coppa Italia della settimana scorsa, quello vinto ai rigori con la neo promossa Team Nuova Florida, cambia un solo effettivo andando a schierare il nuovo acquisto De Iulis al posto di Tajarol. Ed è proprio il biondo attaccante con la maglia numero 9 ad inventare al 18’ il passaggio dal limite dell’area che permette il tiro al solito Lorusso che sfiora il palo alla sinistra del portiere. Sempre Trastevere in avanti al 23’ con un altro calcio piazzato: stavolta a trovare il colpo di testa da calcio d’angolo è Lucchese ma davanti a sé trova un prodigioso Salvato che con un colpo di reni riesce a deviare il pallone concedendo solamente un nuovo corner. 1’ più tardi arriva anche il primo squillo dei padroni di casa con un timido colpo di testa di capitan Manoni che non trova fortuna. Salvato ancora protagonista al 31’ quando Bertoldi lascia partire un bel tiro dal limite che il numero 1 di casa riesce a togliere da sotto la traversa mettendo in out. Fino a questo momento davvero tanto Trastevere e poco Ladispoli, con la squadra di Perrotti sempre molto propositiva, mentre nelle fila di casa si mette in mostra solo Salvato, che con le sue parate tiene in piedi la partita. Al 36’ finalmente arriva il ruggito del Trastevere con Bertoldi che smarca un difensore sulla fascia destra per poi donare la sfera a Lorusso, che senza pensarci due volte lascia partire una conclusione potente e precisa sulla quale Salvato stavolta non può nulla. 2’ più tardi ancora Bertoldi protagonista quando si guadagna un calcio di rigore; dal dischetto si presenta De Iulis che con freddezza spiazza il portiere siglando il suo primo gol in maglia biancoamaranto, nonché il raddoppio ospite. Zeoli dalla panchina prova a suonare la carica cercando di scuotere i suoi che però appaiono ipnotizzati dalla qualità del Trastevere ed allora al 41’ è il talento di Lorusso a chiudere virtualmente il match con un tiro a dir poco imprendibile dalla trequarti destra. Davvero una prodezza del numero 11 che dopo la doppietta segnata in Coppa si ripete dimostrando uno stato di forma impeccabile. Termina così la prima frazione con un Trastevere straripante ed un Ladispoli in totale balia dell’avversario. I padroni di casa rientrano però in campo con grinta ed aggressività, e così al 3’ riescono ad accorciare le distanze con un’altra rete all’esordio; è infatti Mucili, per la verità impalpabile fino a questo momento, ad anticipare benissimo il portiere in uscita da calcio d’angolo andando a depositare in rete il pallone dell’1-3. Al 16’ Fagioli prova a rendersi pericoloso con una forte conclusione dai 25 metri sulla quale Casagrande fa buona guardia. Al 24’ dopo l’arrembaggio dei rossoblù si rivede il Trastevere con il nuovo ingresso Tajarol che con un colpo di testa su assist di Bertoldi colpisce in pieno il palo. Negli ultimi minuti di gara il Ladispoli è sbilanciato in avanti in cerca del tutto per tutto, ma questo produce solamente due occasioni in favore degli avversari con i tiri dal limite di Iannoni prima e Lucchese poi, entrambi di poco lontani dallo specchio delle porta. Al 43’ De Fato si libera bene per una conclusione dal limite che accarezza il palo e si spegne sul fondo. A ridosso dello scadere i rossoblù dimostrano di crederci ancora, tanto che Manoni riesce a trovare la rete del 2-3 con una bellissima incornata a seguito di un cross dalla destra di un compagno. Non c’è più tempo però per le speranze di una rimonta che avrebbe avuto dell’incredibile, così il Trastevere esce dall’Angelo Sale con i primi tre punti della sua stagione in tasca. Merito di un primo tempo superbo da parte dei Leoni che nella ripresa calano drasticamente probabilmente sicuri - fin troppo - di aver già ottenuto il risultato. Il Ladispoli dimostra invece di aver ancora tanto da lavorare se vorranno mantenere la categoria perchè un secondo tempo ricco di grinta ed entusiasmo non possono bastare per giocare con delle formazioni di grande qualità come il Trastevere.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni

Dalle altre sezioni

Dalle altre sezioni